…di “non se ne ha memoria”

Delle molte innumerevoli parole scritte in questo blog, ci sono pochissime tracce dedicate ad Estraneo ed al giovine pre-ormone che una volta era chiamato Prince, in momenti di malattia.

É sempre stato sin da piccolo molto sano e potrei quasi dire di riuscire a contare le volte in cui é stato malato.

Domenica sera invece, anzi lunedì notte, la possiamo ricordare ai posteri come la notte de l’esorcista.

Il dimonio (o più semplicemente un caxxo di virus) si è impossessato del suo stomaco e delle sue visceri e vi lascio immaginare cosa non ne é uscito.

Cinque chili persi.

…emh Estraneo gioia della mamma non è che ti avanza un virus che mi impesti?

Annunci

14 pensieri riguardo “…di “non se ne ha memoria”

    1. La Fr@ ha dormito con noi perché aveva paura dei suoi rumori, lei non forme con noi nemmeno quando è lei a star male, ma lui non si poteva sentire!

  1. Anche mio nipote è caduto sotto i colpi del virus; il problema è che lunedì sera Patitù ha dormito a casa sua perché io e la leonessa eravamo al concerto della Mannoia… stiamo incrociando le dita

I commenti sono chiusi.