… di virus2

Ok.

Niente panico.

Affronteremo la terza settimana di chiusura scolastica con coraggio, forza e scaricando dal registro elettronico tutti i compiti assegnati.

Troveremo una sistemazione per la glitter girl, perché ovviamente dopo mesi passati a lavorare due giorni a settimana sono tornata quasi a settimana piena, certo va benissimo eh… Marito ha terminato la sua convalescenza e riprende il lavoro.

Un periodo di fermo non ci stava male.

Che poi boh… Servirà?

…di Auguri

Auguri al mio young man, confermato con un contratto annuale in questo posto lavorativo che è un tornado di soddisfazioni.

Auguri alla glittergirl, che è immersa nella scoperta di snapchat, in whatsapp, nell’imparare a gestire i rapporti umani, che come foto salva schermo ha un filtro snapchat di lei con il septum.

Auguri al mio uomo che di pazienza ne ha sempre tanta (ed anch’io non scherzo), che dopo tanti anni siamo ancora qua ed è tutto ciò che conta.

Auguri alla mia guru informatica, un anno (anche qualcuno in più) complicato, aggrovigliato, ma lei ce la fa, ce la farà nonostante i giri immensi, perchè un calice di prosecco ed un meme sulla regina raddrizzano sempre la giornata.

Auguri alla nonnablog che è illuminata d’immenso dal suo piccolo dagli occhioni azzurri cielo e tutto il resto sbiadisce.

Auguri alla maestra del mar tirreno che non si perde d’animo e percorre anche lei il tunnel ormonale degli adolescenti, finirà e quando sarà finita penserà a me e dirà che era proprio così che doveva andare.

Auguri all’amica che vive vicino alle dune, un anno di emozioni a volte tristi, ma molto più di felicità e di tulle bianco e rosa.

Auguri a voi miei seguaci.

Auguri a me che me li merito, perchè a voler essere una brutta persona a volte rende anche più felici perchè le fregature scemano ed era ora.

… Di connessioni

Dopo aver valutato ed aver messo paletti, alla fine la sospirata sim per la Fr@ è arrivata.

Google sarà invasivo e che vuol sapere tutto di noi, ma in questi casi attiva un parental control che è una bomba.

Ciò non toglie che la lettura diretta e ascolto dei vari messaggi è fondamentale. Il controllo stretto ed il rinnovo quasi giornaliero di varie raccomandazioni è necessario.

In questi giorni gira una circolare di una x scuola in cui la dirigente scolastica consiglia ai genitori di applicare un controllo sull’app tik tok, usata molto dai giovanissimi, perché pare che alcuni pedofili abbiano cercato di adescare i bambini.

Ma davvero? La scoperta dell’acqua calda. Qui tiktok per adesso non è autorizzato, sono partite le domande in carta bollata per snapchat ancora in valutazione.

Intanto all’incontro in città sul cyber bullismo e pedofilia lo scorso anno eravamo presenti in tre genitori e dieci maestre.

Comunque qui il controllo è strettissimo e si cerca di far capire quanto il mondo virtuale non sia così virtuale e ciò che viene scritto resta e può essere condiviso all’infinito.

Siamo quasi entrati in pre adolescenza glitterata.

Ridatemi quella di Estraneo 😕

…di anniversari

Ieri son stati venticinque anni di matrimonio.

Una bella e soleggiata giornata di Ottobre.

Il mio amato abito che sceglierei ancora insieme a colui che mi attendeva all’altare.

L’arte del matrimonio di Peterson

La felicità nel matrimonio non è qualcosa che semplicemente accade
un buon matrimonio deve essere creato.
In un matrimonio le piccole cose sono le più grandi …
e non si è mai troppo vecchi per tenersi mano nella mano.
E’ ricordarsi di dire “ti amo” almeno una volta al giorno.
Non è mai andare a dormire arrabbiati.
E’ mai darsi per scontati l’un l’altra;
perché le attenzioni non finiscano con la luna di miele,
ma continuino giorno dopo giorno, negli anni.
E’ avere in comune valori e obiettivi.

E’ stare in piedi insieme di fronte al mondo.
E formare un cerchio d’amore che accoglie in tutta la famiglia.
E’ fare le cose l’uno per l’altro, non per dovere o sacrificio,
ma con spirito di gioia autentica.
E’ apprezzare con le parole, dire grazie con modi premurosi.
Non è alla ricerca della perfezione nell’altro.
E’ coltivare la flessibilità, la pazienza,
la comprensione e l’ironia.
E’ avere la capacità di perdonare e dimenticare
e creare un ambiente in cui ciascuno può crescere.
E’ trovare spazio per le cose dello spirito
e della ricerca comune del bene e del bello.
E’ stabilire un rapporto dove l’indipendenza,
la dipendenza, e l’obbligo sono alla pari.
Non è solo sposare la persona giusta, è essere la persona giusta.
E’ scoprire ciò che il matrimonio può essere, nel meglio.