… di paradossi

Sto vivendo un paradosso.

Glitter girl questa settimana ha glitterato, l’attenzione a scuola ha avuto uno sbandamento.

Il guardiano ed ascoltatore di oggi pomeriggio è stato il giovine adulto ex estraneo.

Il quale ha perculato la sottoscritta alla fine di uno scambio di messaggi sull’attività scolastica casalinga di GG con un “eh che sbatti avere figli”😅

Eh già ne sappiamo qualcosa giusto?

Tenero il suo tentativo di mettere in guardia GG, la mamma non la freghi, la furbata che pensi di fare, l’ho già fatta io e perciò ti sgamano subito.

… di scuole e virus

Nella piccola cittadina immersa nelle risaie è tornato qualche caso di covid.

Anche nelle scuole.

Alcuni “tamponati” sono poi risultati negativi.

Si spera che i ragazzi non prendano il covid, ma l’influenza o il raffreddore lo prenderanno sicuramente visto che le finestre vengono regolarmente spalancate per cambiare aria.

… Con dentro i ragazzi che devono indossare il giubbotto.

#tachipirinadocet

… di scuola ridotta

La scuola è iniziata il giorno 14 settembre.

Le prime due settimane hanno avuto lezione per due ore al giorno.

Attualmente siamo a ben tre ore di lezione.

Oggi assemblea per elezione genitore rappresentante di classe e non esiste ancora il professore di riferimento della classe.

Aspetto il primo prof che abbia il coraggio di dire che la classe è indietro con il programma.

Che pietà!

… di piccole incredulità

Nei primi giorni di settembre sono state emanate in via personale le nuove liste della prima classe scuola secondaria di primo grado.

Capiamoci meglio, la prima media.

Ore7, 09 si scopriva la sezione leggendo l’aggiornamento del registro elettronico.

Ore 7,28 veniva creato il primo gruppo whatsapp di una delle tre sezioni.

Ore 10,14 veniva creato il secondo gruppo whatsapp della seconda sezione.

Ad oggi dopo una settimana non esiste ancora il terzo gruppo whatsapp.

Noi facciamo parte di esso e mi sembra che sia meraviglioso questo starsene buoni e tranquilli ad aspettare gli eventi del 14 settembre al buio. Senza chiacchiere sul niente.

… di saggezza in pillole

Succede che glitter girl sia da un mese e mezzo in vacanza, ho richiesto congedo parentale covid e ci siamo godute il nostro posto del cuore.

In mezzo ai monti la Glitter girl coltiva le sue amicizie ed allunga di un’ulteriore quarto d’ora il coprifuoco serale.

Lei è la piccola del gruppo e fa sorridere come al nome degli amici segua 08-07-06 ovvero l’anno di nascita.

Il top si è raggiunto un pomeriggio in cui sono stata invasa dal gruppone, si sono accomodati, ascoltato musica e le femmine si acconciavano i capelli, mentre i maschi facevano i maschi.

Una vocina cristallina ad un certo punto ha esclamato: Diglielo che è bella, non devi mica vergognarti. Se per te è bella glielo devi dire, ad una ragazza piace sentirselo dire.

Ah ok… Ha ancora dieci anni sì?