… di film

Continuano le nostre incursioni al cinema, sempre approfittando del famoso bonus 18enni.

La Fr@ attenta ai vari trailer ha desiderato vedere la nuova Lara Croft, perché lei non è una bimba solo principesse e fate.

Il film ci é piaciuto, adatto a bambini, solo in un paio di scene ho coperto gli occhi alla Fr@, ma più per uno scrupolo.

Ci siamo divertiti e seguito la storia con interesse, io che non sono stata un’appassionata della Lara/Jolie e nemmeno dei videogiochi, causa mia incapacità manuale, ho apprezzato il genere.

Annunci

…di cucina

Sarà che questo per me é il mese del ricordo.

Sarà che ho avuto uno stop con la mia alimentazione controllata… Anche più di uno.

Sarà che mi sento stanca e con poca energia a livello mentale.

Ieri sera ho dato un bel calcio alla dieta e complice un video che mi é passato davanti, mi sono cimentata in un piatto tanto semplice quanto buono che non avevo mai fatto e non ne capisco il motivo.

Pasta cacio e pepe.

Paradiso!

Ok, oggi si torna a fare le brave.

…di sport

Strane coincidenze quelle che dopo il discorsetto iniziale si vedano già riscontri positivi.

Bastava evidentemente perdere cinque minuti in più.

É facile essere bravi allenatori con chi é già bravo.

Onore a questa nuova responsabile che ha voluto ascoltarmi.

Comunque per il primo termine di pagamento ed iscrizione c’è tempo ancora un paio di settimane.

…di sgridate bipolari

Una simpatica immagine usata da un’amica come stato di WhatsApp mi ha fatto ridere e nello stesso tempo immedesimare.

Esattamente così.

Per dover di cronaca ammetto che con il passare del tempo il t-rex nascosto in me a volte salta fuori anche in pubblico, ma di solito é la conseguenza dell’ennesima chiamata e di una risposta non propriamente gentile e perciò l’embolo parte in automatico.

Normalmente ho molto auto controllo e l’occhiata torva basta a far desistere ogni azione successiva, oppure una volta agguantata la manina e stringendola leggermente più del normale, con il sorriso aggiungere che il discorso continuerà a casa basta a far capire alla malcapitata che la situazione è a rischio urla.

Proprio quest’anno in vacanza ho marcato il territorio sul diritto di sgridare mia figlia senza interventi estranei.

Mentre stavo rimproverando la Fr@ (più in modalità spiegone, che urla) una sconosciuta si intromette dicendo che non l’aveva fatto apposta, alla prima faccio finta di niente, alla seconda le faccio notare che sono libera di spiegare a mia figlia un suo errore senza che nessuno al di fuori della nostra famiglia si intrometta.La signora, con forse qualche bolla non allineata se ne va’ offesa e ci libera della sua presenza logorroica del dopo pranzo, visto che aveva attaccato bottone con molte persone presenti nel prato.

La kattiva ragazza che giace in me ha esultato perché qualche anno fa non avrei mai avuto coraggio di cerchiare il mio territorio, mi sarei allontanata invece ho tenuto la posizione e sció scocciatori.