…del quando l’oroscopo ci “azzecca”

Avete un obbiettivo che è rimasto a lungo abbandonato, nella vostra agenda?

E’ ora di smettere di pensarci sù e metterlo in pratica, o almeno provarci con i fatti.

Non procastinate solo per per paura di fallire.

 

Tradotto: ma allora questa dieta la inizi oppure no??????

Ci penso..ci penso…

 

AGGIORNAMENTI FR@

 

immagine presa qui

 

…dell’andar per farmacie

Quanto mi urta dover andare in farmacia di sabato, perchè è aperta “l’altra” quella in cui entro solo se costretta.

Proprietario antipatico e saccente, commessa ancora più  indisponente, si salvano solo la figlia e la moglie, ma oggi non c’erano.

Ma con questi due giorni di malanni e questo peso che mi è rimasto nel petto son dovuta per forza “abboccare” e: per favore qualcosa per la tosse, grazie…

Novità dalla Fr@

 

…del fare spazio internamente

Con  una battuta commentavo al post di mammachetesta.sulla raccolta delle anime di cartone della carta igienica per prepare un calendario dell’avvento fai da te.

Mettiamola così.

Non è più una battuta.

…e visto che noi alle ciambelle con il buco preferiamo i bomboloni, domani devo lavorare otto ore e mi sento ancora uno mocio lavapavimenti usato.

 

p.s Ma quel calendario lì mi piace tanto e penso di farlo insieme alla Fr@

…del bisogna fare qualcosa e farlo adesso

Con l’arrivo dell’inverno arriveranno anche le future domeniche in rulotte, ed essendo inverno ed essendo montagna significa che l’Agrimonia famiglia trascorrerà la maggior parte del tempo in tuta da sci.

Nei tempi che furono, quando Prince erano ancora un bimbetto con le guanciotte rotonde ed aveva bisogno di aiuto per sedersi sulla seggiovia, lei mamma pronta ad alzarsi alle cinque del mattino per accompagnarlo sulle piste, aveva investito una piccola parte del suo stipendio in un completo da sci giaccone e pantalone bianco profilato di azzurro che la faceva sembrare pronta per la discesa azzurra quando in realtà l’unico modo per lei di muoversi sulle montagne era usare la funivia o seggiovia per evitare di discendere a mo’ di valanga, ma non come sinonimo di velocista, ma proprio inteso come precipitazione rovinosa

Agrimonia in vista del meteo che già oggi segnala neve verso la rustica ed amata rulotte ha deciso di fare la prova pantalone da sci.

La prova è stata fatta ovviamente prima di colazione e dopo aver espletato le funzioni fisiologiche, ma come lei già pensava la cerniera chiusa è un po’ troppo tesa.

La tg in più c’è eccome e dopo aver cercato di aggirarla per mesi le si è palesata davanti compressa nel bianco pantalone imbottito e nel trattenuto respiro per chiudere la cerniera.

Quindi dopo aver versato le sue lacrime di coccodrillo dentro una tazza di the accompagnata da tre biscotti alla cannella che tanto le scaldano il cuore, per l’ennesima volta pensa che non può rimandare la perdita di peso.

Così pubblicamente si sbugiarda davanti a tutti i blogger che la seguono.

Mi chiamo Agrimonia sono alta 1,62 e peso 69 chili, non sono chili in più della gravidanza perchè mi ero fermata a 63, è successo qualcosa che mi ha fatto perdere il controllo e sino adesso sono sempre riuscita a barcamenarmi tra la modesta scelta del mio guardaroba, ma adesso il pantalone da sci non è negoziabile.

Bisogna fare qualcosa e farlo adesso.

Subito.

La teoria la sa tutta, sa tutti gli abbinamenti giusti, sa cosa deve evitare, sa che deve svolgere attività fisica, è informatissima.

Manca solo una cosa: una ferrea forza di volontà.

Meglio lasciare il pantalone appeso alla sedia da usare come monito.

 

…solo tre minuti o due

Il sabato mattina di solito mi regala del tempo per me, questo accade in particolare quando il giorno prima non lavoro per via della C.I.

Il tempo di lavare i capelli in modo lungo e curato, di coccolarli facendo penetrare bene lo shampoo in ogni bulbo e risciacquare con cura, di applicare una maschera nutriente e non il solito balsamo in posa veloce tra un’insaponamento della doccia e uno sguardo all’orologio.

Stamani dopo aver applicato la maschera nutriente e riparatrice, sapendo già che il tempo di posa è solo di tre minuti, tra una frasetta su skipe e una lettura notizie leggo meglio il foglietto del barattolo della crema in questione e in italiano leggo Applicare sui capelli bagnati dopo ogni shampoo. Lasciare in posa 3 minuti.

Invece in altre due lingue latine di cui una penso sia spagnola…Dejar actuar 2 minutos e l’altra Deixe actuar 2 minutos

Devo dedurre che noi italiane abbiamo i capelli più secchi delle colleghe latine a cui sono indirizzate le altre istruzioni di utilizzo 😕

Vi lascio invece con la sicurezza che questi sono davvero solo 3 minuti in ogni lingua vengano ascoltati.

 

p.s. Ma quanto è bella la loro nuova canzone che ha fatto capolino negli ultimi giorni in radio?