… di virus

Successe che la scorsa settimana ci ritrovassimo in zona gialla.
Scuole chiuse, bar con chiusura anticipata, palestre chiuse, edicola e bar cinesi chiusi, un saccheggio di viveri è avvenuto anche qui nonostante non fossimo in vera emergenza.
Più il panico prendeva piede e più il mio scettismo cresceva. In fondo siamo persone sane, non abbiamo patologie croniche, non siamo nemmeno soggetti ai normali virus influenzali stagionali, perciò sulla carta potremmo superare un’eventuale contagio senza grossi problemi.
Si sa però che il karma è spiritoso e così pur essendo una tra le persone meno preoccupate della regione mi sono ritrovata per via di un impegno familiare in uno studio medico a sfregare le mani con igienizzante ed  indossare guanti e mascherina.
Il momento era piuttosto divertente ed infatti il selfie è stato d’obbligo.
Passerà anche tutta questa paura ed il prossimo anno ci sarà altro a movimentare i social.