… di vita che scorre

Si corre, si lavora, si incastra, si sfugge, ci si ferma per tirare il fiato e capire fa che parte siamo girati e quale direzione prendere.

Sempre un po’meno tempo per me e più tempo per gli altri.

Fastidiosamente a rincorrere ore che mancano e stanchezza in esubero.

Me ne andrei via senza nessuno al seguito.

“Saluto tutti bye bye…”

Ma non si può fare ed allora niente.

Avanti a scorrere…

.. di 48

Gli anni di un caro amico.

Non di quelli che frequenti, ma quelli che quando li incontri è come se li vedessi ogni sera.

Una persona buona, ma di bontà vera, quella onesta, una persona simpatica, humor inglese, una pacatezza di modi che ti conquistava.

In nemmeno tre mesi ha lasciato la donna della sua vita e due ragazzi in odore di adolescenza.

Lascia una mamma e dei fratelli.

Ha lasciato tante persone che lo conoscevano basite.

Non dimenticheremo mai i tuoi modi gentili e la tua zazzera rossiccia.

Sei morto lo stesso giorno del papà, ovviamente la gente muore e nasce ogni giorno, ma questa coincidenza mi ha colpito.