…di ” arrivò il buon senso”

Saranno queste imminenti primarie nell’aria a smuovere le biro impolverate del ministero?

In questa settimana di pioggia scrosciante che ha portato novità e situazioni da commedia grottesca ecco un piccolo lumicino nel buio della burocrazia.

Il ministero ha delegato ai singoli istituti (con una formula che definirei “secondo coscienza”) di decidere in proprio le modalità delle ore da gestire per i ripetenti come Estraneo.

L’istituto ha così deliberato di suddividere le 400 ore in tre (il triennio) e scalarle  dal monte ore totale.

400:3 = 134 singolo anno (arrotondato)

400- 134= 266 ore rimanenti da svolgere di alternanza scuola lavoro.

Questa era la cosa più ovvia e ragionevole, esattamente quella che mi era venuta subito in mente nell’apprendere la novità di questa quarta bis, a me che ho un diploma di scuola preofessionale e non lavoro in un ministero.

La scuola è iniziata a settembre.

Siamo a Maggio (quasi).

…con calma.

Grazie Renzi per questi mesi di nulla, di nervosi, di gente che non ne sapeva niente e di vuoto legislativo.

Annunci

Informazioni su agrimonia71

La mondina delle parole in cerca di una nuova pianura.
Questa voce è stata pubblicata in scuola e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a …di ” arrivò il buon senso”

  1. annikalorenzi ha detto:

    la scuola paga sempre il prezzo più alto…che cavolo

I commenti sono chiusi.