…di abbracciami bene

Si è saliti in montagna solo per un giorno, le previsioni erano orride, ma noi si aveva voglia di cambiare panorama.

Il 50% della famiglia era a casa per il ponte, l’altro no, cosi anche se solo per una notte siamo saliti per poter svegliarci con i campanacci delle mucche.

L’unico a godere di questo ponte sarà Estraneo, ormai lanciatissimo con le vacanze autonome. L’abbiamo lasciato con una buona scorta di pasta, wurstel, tonno, biscotti e succo di frutta. Una lista di cose da fare prima di scendere ed un abbraccio prima di andare via.

Ci siamo salutati, l’ho abbracciato e lui ha ricambiato con una sola mano.

-hei! Abbracciami bene

Così l’ha fatto, ha stretto bene questa mamma che secondo lui è la persona più orrenda del mondo ( e a dirla tutta non lo pensa solo lui), ma che alla fine é quella a cui raccontare ogni cosa.

-Vi chiamo un paio di volte al giorno così vi tengo aggiornati .

Così ce ne torniamo a casa, lasciando un giovane uomo quasi autonomo a godersi la vacanza con i suoi amici.

Annunci
Contrassegnato da tag

10 pensieri riguardo “…di abbracciami bene

        1. Negli anni di agguerrita lotta verbale son state dette troppe parole, sia da una parte che dall’altra e siamo entrambi dotati di buona memoria.
          Il tempo ci donerà le attenuanti generiche.

  1. Ho paura che lo pensi anche il mio, ma transeat.
    Ma la domanda che mi sgorga spontanea dal cuore è: vi ha veramente chiamati due volte al giorno??????

  2. Con il mio Estraneo ho fatto pace da pochissimo ….compirà 40 anni a luglio. L’affetto è indiscusso però quante parole, gesti da dimenticare.
    Crescono tutti uguali ❤

I commenti sono chiusi.