…di libri Sopravvissuto di Andy Weir

Bello.

Mi sono a tratti persa in alcune pagine tecniche di chimica e fisica e sono sicura di non aver capito veramente cosa c’era scritto, ma era scritto bene e se così doveva essere non ero certo io, semplice lettrice, a dover sindacare su ciò che stavo leggendo.

É stato un crescendo, l’ho scaricato in kindle grazie al prezzo più che popolare ed avendomelo consigliato un’amica, gli ho dato una prima sommaria sbirciata non troppo convinta.

Invece complice una notte insonne, eccomi accelerare la lettura, quello che pensavo fosse un libro con un solo protagonista si è arricchito, mi sono piaciute le parti in cui l’ironia stempera la tensione.

Questo bel libro é stato la causa di parecchie ore di veglia notturna, perché se prima l’ho usato per la mancanza di sonno poi ne é diventato la causa.

Avevo sentito parlare bene del film, ma non ne avevo approfondito nei dettagli la storia, lascerò passare un po’ di tempo e poi provvederò a cercarlo, adesso no il confronto sarebbe troppo vicino e ne uscirebbe malconcio (il film).

Annunci

10 pensieri riguardo “…di libri Sopravvissuto di Andy Weir

  1. Confesso che mi ispirava quasi di più il film del libro, trattandosi di Ridley. Ma magari daremo una chance pure al romanzo… Intanto buon 25 aprile!

    1. Con i film da vedere sono molto indietro perché mi sto mettendo in pari con le serie Tv (homeland).
      L’offerta kindle era buona, ma adesso aspetto per non aver subito il confronto con il film, non sapevo chi fosse il regista, ma Matt Damon mi piace.

    1. Il mio limite son state le parti tecniche, ma per il resto lettura scorrevole.
      Del film sentito parlare solo bene, Matt Damon mi piace molto.

I commenti sono chiusi.