…di risparmi sonanti

I palazzi condominiali, oltre ad esser terra di litigi e guerre interne, sono a quanto pare anche i maggior responsabili dell’effetto riscaldamento del pianeta, anche se non  ho mai capito perchè se con il riscaldamento autonomo la caldaia può esser accesa anche ad agosto, quelli con il centralizzato devono rispettare le date indicate e sperare che il tempo atmosferico sia clemente.

I palazzi condominiali sono una fonte di reddito per qualsiasi ditta stipuli un contratto di manutenzione come ad esempio le ditte degli estintori, una normativa decise che per ogni piano dovesse esser presente un estintore e ogni anno pagarci una cospicua somma  di manutenzione,che si sa noi siamo tutti capaci di usarlo.

I palazzi condominiali sono gli unici che quando esce una normativa dal cilindro di chiunque deve subito recepirla e mettersi a norma su tutto, compresa la targhetta con il nome del condominio e di chi l’amministra o la cassetta per la pubblicità.

Una delle norme danarose a cui ci siamo dovuti adeguare lo scorso anno è stata quella delle termo valvole, costate la bellezza di 65 euro l’una per ogni termosifone (noi ne abbiamo sei) più tutto il lavoro di adeguamento caldaia e impianto elettrico.

Devo ammettere che mai spesa fu più azzeccata, oltre a finalmente vivere in casa con felpa e maglioncino e non in manica corta, a respirare aria normale e non secca c’è stato il risvolto economico dell’abbassamento di spese condominiali.

La nostra amministratrice per paura di non aver soldi sul conto per le bollette giustamente si teneva un po’ larga, di solito all’anno andavamo a pagare sui 2600 euro, cifra piuttosto alta dovuta anche al fatto di essere una palazzina piccola.

Quest’anno il nostro preventivo spesa compreso di tutto riscaldamento, gestione condominio, oneri bancari, manutenzioni varie è di 1200 euro tutto questo mantenendo una temperatura ottimale e stando attenti ad impostare i vari termostati in modo adeguato.

Tutto questo risparmio  garantito dal nuovo sistema di valvole ci ha reso contenti.

L’assemblea si terrà in una delle prossime settimane e noi ed altri arriveremo con un bel sorriso, altri invece a cui ” a me non interessa voglio stare bene al caldo” arriveranno sicuramente con un espressione un po’ cupa dovuta ai loro 3000 euro di preventivo spesa oppure con un maglioncino in più.

Annunci

Qui si cresce.

Il blog della Fr@

La Fr@, da degna sorella di suo fratello, sta continuando il suo cambio denti tra lo stupore di maestre e altre mamme.
Il terzo incisivo inferiore ci ha salutato ieri nella pausa pranzo.
I due molari inferiori sono quasi spuntati completamente e quelli superiori sono a metà della loro crescita.
La nostra topolina cresce e non è solo questione di denti, i suoi movimenti, il suo parlare, il suo scherzare, ma soprattutto il suo sguardo cambia velocemente.
Quest’ultimo ultimo anno d’infanzia sta accelerando e non lo so se sono pronta.

View original post

…di anniversari

…di tempo che passa.

Dei nostri primi vent’anni insieme.

Di una giornata soleggiata, calda e colorata come solo un ottobre in stato di grazia sa regalare.

Di vent’anni a costruire il nostro personale mulino, di cedimenti e di ristrutturazioni, di erbacce sradicate.

Di decisioni importanti, di essere appoggio una all’altro e anche di non esserlo, che a volte si è soli in due.

Di essere ancora qui ad aver voglia di raccontare e continuare a scrivere la nostra storia.

via WordPress for Phone http://goo.gl/j6Fzhf

…di pensieri e variazioni sul Tre

Tre.

Numero  piccolo, ma non troppo, numero perfetto (tranne in amore), numero vincente a briscola, numero orripilante a scuola.

Il tre a scuola.

Il primo tre del terzo anno scolastico di Estraneo…mmh quasi da farci qualche calcolo astrale da parte di cartomanti.

Cosa dobbiamo farci con questo tre?

Sicuramente lo posso paragonare ad un tre di denari, andare a scuola costa soldi.

tre_denari

Posso paragonarlo anche ad un bel tre di spade o di bastoni, quello che vien voglia di usare quando te lo vedi rosso fiammante scritto nel registro elettronico.

11hyy2r

Oppure come ci siamo premessi ad inizio anno, per non incorrere in un TSO, meglio pensare al tre di coppe da riempire a piacimento con un buon prosecco o un rinforzato spritz che è meglio ed attendiamo futuri sviluppi o moltiplicazioni del tre, magari più dalle parti delle figure reali o appena sotto.

tre_coppe