…di regali di compleanno

Quest’anno il giorno del mio compleanno è stato molto divertente.

Le mie due più care amiche mi hanno regalato un buono dall’estetista e il Marito beh lui è stato un grande sia come regalo che per la modalità… 😀

Lui il giorno prima aveva un impegno molto importante  la cui meta era una grande città sonnacchiosa di media lontananza, la mattina dopo( giorno del mio compleanno) trovo in bagno un post-it accartocciato lo apro e vi leggo un indirizzo della città in cui si era recato il giorno prima e il nome e modello del mio oggetto del desiderio da molto tempo. Kindle paper white.

Al lavoro mi consulto con AmicaG secondo me è il regalo di compleanno e questo è l’indirizzo del negozio, visto che oggi era in città l’ha preso per non girare da altre parti, ma cosa faccio? la sorpresa e taccio oppure gli faccio vedere che anche questo regalo l’ho scoperto? E lei che è speciale e se non ci fosse dovremmo inventarla mi dice Io glielo direi ahahah sai che ridere sarà divertente.

La giornata lavorativa trascorre offrendo il caffè alla maggior parte dei colleghi e un piccolo aperitivo preparato da me verso fine pomeriggio ai colleghi più vicini come lavoro e simpatia.

Nel mentre quando è quasi l’ora di tornare a casa mi arriva il mess di Marito in cui mi comunica che la cena la prepara lui.

A casa mi aspettano un buon prosecchino fresco, spaghetti allo scoglio,  fritto di calamari e gamberi con patatine e una bella torta con panna come piace a noi, ci siamo fatti delle foto noi quattro che eravamo tutti sorridenti e felici e poi ecco il momento regalo.

La Fr@ che avanza con il sacchetto, io che esclamo un grazie e sorrido apro il sacchetto e toh il kindle!

Lui molto orgoglioso e sicuro di avermi fatta felice (e lo sono molto) apro guardo e poi mentre mi spiega il giro fatto per acquistarlo (perchè comprato in altra città all’opposto da quella in cui si trovava nel pomeriggio) io infilo la mano nella tasca dei miei jeans e ridendo gli porgo il post-it

La sua faccia incredula e ridente è immortalata in una foto.

…ma noooo….che rimba!

Mentre gli racconto la mia scoperta e l’idea di A.G lEstraneo se la ride di gusto “papà e poi dicevi a me quando ero piccolo di non fare la spia”

😀 😀 ci abbiamo e ci ridiamo ancora adesso, questa del post-it con scritto il regalo rimarrà negli annali come quella del regalo della mokona, in cui leggendo lo scontrino rimasto in un sacchetto scoprii che aveva acquistato le cialde pur avendo noi sino a quel momento solo la caffettiera.

Lui dopo cena, sdraiati sul nostro amato divano mentre iniziavo a far la conoscenza con kindle mi dice che di sicuro l’agente segreto non avrebbe mai potuto farlo…

No direi proprio di no 🙂

Giorno dopo (26) al baretto preferito con le mie tre amiche festeggiamo con un super aperitivo preparato dalla proprietaria su mia ordinazione, anche se lei è fantastica sempre anche quando arriviamo al momento.

…e come dice sempre la mia amata AmicaG…che bel mondo!

 

Annunci