yaz la mia esperienza

Questo post si basa sulla mia esperienza con anticoncezionale yaz, non vuole assolutamente sostituirsi ad un parere medico,ma solo una condivisione, ciò che è successo a me a molte non è capitato e saranno sicuramente felici fruitrici di questo prodotto.

Due mesi fa mi sono recata dalla ginecologa (che conoscevo solo perchè è stata lei ad effettuare la villocentesi durante la gravidanza della Fr@) per un controllo di routine, avendo da circa un anno il ciclo piuttosto abbondante e sapendo di avere dei piccoli fibromi mi aspetto anche la notizia di un eventuale ricovero.

Invece per fortuna non sono da togliere, la loro grandezza non è preoccupante, ma solo da monitorare, così insieme decidiamo (anche su mia richiesta) di optare per la pillola anticoncezionale per risolvere il problema del ciclo ed insieme  quella di una inopportuna gravidanza. Ho con me alcuni esami del sangue che però non contengono i valori appositi per l’assunzione della pillola, ma un più generico controllo metabolico, ma lei dice che vanno bene quelli e mi consegna yaz.

Come per tutte le pillole so già , avendone già prese in passato, che i primi mesi ci saranno gonfiori, spotting e altre variazioni.

Il primo mese mi sento gonfia come un pallone ed aumento subito una taglia di seno e pur avendo della ritenzione idrica non mi preoccupo perchè mi sembra nella norma di un assestamento ormonale.

Il secondo mese invece arrivata alla fine della scatola (yaz si compone di 24+4) noto una ritenzione fuori norma, le gambe esageratamente gonfie e pastose inoltre noto sotto il ginocchio destro un rigonfiamento anormale e nuovi capillari evidenti.

Preoccupata anche dal fatto di aver letto di molti casi di trombosi mi reco dal mio medico di base (lasciamola perdere va’) che mi rassicura, non è un trombo, ma una forte ritenzione.

Il giorno dopo chiamo la mia ostetrica di fiducia (la ginecologa non è reperibile) e lei mi consiglia di finire la scatola, ma per fortuna le pillole ormonali erano finite avevo solo le placebo, e di fare un doppler per sicurezza perchè mi ha sentita molto spaventata, (oltre al gonfiore per quasi tutta la mattina avevo avuto un formicolio al piede destro) e tra un mese di rifare gli esami specifici.

Il doppler non ha evidenziato nessun problema se non quello di una iniziale insufficienza capillare dovuta un po’ al sovrappeso e alla presenza di cellulite da alleviare con crema locale e pastiglie nei mesi caldi a proteggere i capillari per evitare nuove formazioni esterne e di usare una calza elastica nel periodo autunno inverno

Mi sono recata poi dal medico di base per farmi prescrivere gli esami del sangue e parlandole lei un po’ presuntuosa mi ha ribadito che era solo una ritenzione, a mia volta le ho specificato che recandomi da lei come paziente forse una volta l’anno poteva solo significare che ero preoccupata perchè conoscendo il mio fisico la reazione non era assolutamente normale.

La dottoressa mi dice che se è solo un fatto di prevenire una gravidanza ci sono molti altri dispositivi, come anello, spirale, cerotti, ma io non mi fido, la pillola la posso controllare, se sto male o devo prendere dei medicinali so cosa devo fare, inoltre conosco una ragazza che è rimasta incinta del terzo figlio pur avendo la spirale. Qui c’era anche il discorso dei fibromi.

L’ostetrica, invece (un amore di donna, colei che mi aveva aiutata nell’allattamento al seno della Fr@) dice di valutare un altro tipo di pillola una volta avuti gli esami del sangue, pensiamo entrambe che siano queste di nuova generazione a non andar bene oppure la formulazione 24+4, perchè negli anni passati e in vent’anni ne ho usate di tre marche diverse ma sempre 21+7 a parte un po’ di gonfiore non ho avuto problemi così rilevanti considerato anche il fatto di non essere una fumatrice.

Tutt’ora il gonfiore sotto il ginocchio è presente seppur minore e una nuova ragnatela di capillari è presente sulla sua superficie andando ad aggiungersi sulle mie gambe già provate da questo inestetismo, inoltre ho notato che anche nella zona del bicipite destro sono presenti degli aloni che prima non erano presenti.

Fisicamente mi sono subito sgonfiata, ma la mia sensazione è che se avessi continuato anche per il terzo mese sarei potuta incappare in qualche problema più serio dei capillari rotti.

 

P.S. Visto l’argomento ho inserito una momentanea moderazione.

 

 

 

Annunci
Contrassegnato da tag

20 pensieri riguardo “yaz la mia esperienza

  1. Io l’ho provata tre mesi fa perché con la mia adorata avevo iniziato ad avere parecchi brufoli. Dicono sia proprio anti-ritenzione!! Comunque più che altro ho pianto tutto il mese. Appena ritornata alla mia (Zoely) son tornata del solito umore, e i brufoli me li tengo e sticazzi. Comunque ognuno ha la sua, non c’è verso. A me tutte le altre facevano gonfiare e smettere di aver voglia di trombare…zoely no, mi ha fatto dimagrire senza sforzo di molti chili.

    1. Anche a me avevano detto che sarei dimagrita, seh due chili subito per il gonfiore. Oggi non ho avuto tempo nei prossimi giorni le metto le foto del braccio e della gamba, credimi ho davvero avuto paura di un trombo e di carattere non sono una piagnona.
      Nel web ne hi lette di ogni, persino che la ditta ha sborsato un sacco di soldi per risarcire molte donne che hanno avuto appunto trombosi, ma mi sono detta vabbè il web é quello che é e non bisogna credere a tutto quelli che di legge specie nei forum ed invece sticazz

  2. Accidenti quanti problemi 😦
    Io stavo benissimo con Milvane, essendo un medicinale ‘vecchio’ mi avevano prescritto yaz, fastidoisa … così il ginecoloco mi ha fatta passare a yasminelle.
    Mi sembra che ‘pretendere’ una pillola che faccia star bene, sia veramente difficile.
    Prova a chiedere se Milvane esiste ancora. Io mi ero trovata STRA bene: nessun tipo di fastiido, nessun gonfiore, brufoli o roba del genere

    1. Milvane é quella trifasica? Mi sembra di averla presa anni fa.
      Guarda ogni gine ha la sua preferita, probabilmente c’è anche un ritorno economico. Se fai una ricerca su yaz ne leggi di ogni colore, qualcuna di trova bene, ma sei fai una media sono di piú quelle che hanno avuti problemi

      1. Sì, era trifasica. Comunque sia, adesso che ho pure finito l’acido folico, non mi manca per nulla la ‘droga’ giornaliera! …anche se col mal di testa, un po’ di droghe come si deve, me ne servirebbero

  3. anni fa avevo provato per un periodo l’anello e ho dovuto abbandonarlo con tristezza. purtroppo avevo bisogno di un farmaco con un livello di ormoni maggiore e ho dovuto passare ad una trifasica, perchè l’anello mi causava perdite a metà ciclo. però mi è dispiaciuto, era comodo ed eliminava tutti i rischi riguardanti l’assunzione della pillola (dimenticanza, vomito, cambio di orario…). ho cambiato altre tre pillole prima di trovare quella giusta… di cui ora non ricordo nemmeno più il nome, è passato molto tempo.

    1. Anelli, cerotti boh non mi danno fiducia…sai qualche problemino lo posso capire con le pillole, ma stavolta credimi non dico che mi vedevo con un cartellino nell’alluce, ma ricoverata sì

      1. però quella dottoressa che non ti ha fatto fare le analisi specifiche è una criminale.
        anch’io mi sarei spaventata molto, ridicoli quelli che dicono che ti sei allarmata per niente!

        1. Pensa che é la mia dottoressa di base quella che ha minimizzato, sicuramente da quella ginecologa non andró piú, pensare che avevo scelto lei per un confronto femminile e perché alla villocentesi mi aveva fatto una buonissima impressione.

          1. io sono andata un paio di volte da una ginecologa, ancora all’inizio. poi mai più femmine! sempre uomini e sempre benissimo. è strano, ma mi trovo meglio, non sapendo di cosa parlano in prima persona mi sembrano più obiettivi.

  4. Prima della gravidanza e per molti anni ho utilizzato Fedra. Mi trovavo benissimo. Un po’ di ritenzione, forse. Ma tieni conto che bevo molto poco, e anch’io ho le mie colpe. Negli ultimi tempi mi dava parecchio mal di testa il giorno prima delle perdite ‘mestruali’.
    L’ho interrotta che aveva 34 anni. E il mio medico di base di allora (che poi andò in pensione) conoscendo la storia familiare (ramo paterno) di predisposizione importante a trombosi e ictus, mi disse che secondo lui, il mio percorso con i contraccettivi ormonali era da considerarsi concluso. In realtà la mia ginecologa di quel tempo, post partum, mi propose il cerotto. L’impero del male. Eliminato dalla mia vita dopo un mal di testa che, quello sì, pensavo fosse preludio a un ictus. Una soluzione valida può essere la spirale, ma se hai fibromi e, soprattutto, cicli abbondanti, credo sia da escludere. Altrimenti, se non riesci a quadrarti, potresti considerare i metodi di barriera. Il caro vecchio preservativo. Ti fa tornare giovane…

    1. Il preservativo é ciò che usiamo da sempre, oltre al ciclo piú abbondante avevo proprio voglia di cambiare metodo, che in roulotte non è che sia comodissimo 😉
      La spirale provoca cicli piú abbondanti ed inoltre non essendo sicura non la prendo nemmeno in considerazione che io un terzo figlio non lo voglio nemmeno già svezzato. Fedra l’avevo presa forse come prima pillola all’inizio della mia vita sessuale.

      1. Darling, non è comodissimo punto. La spirale se ben applicata è sicura. Il problema è che non andrebbe comunque bene per te. E sì, Fedra quel periodo (che intendo essere più o meno lo stesso…) andava per la maggiore. io mi ci son trovata benissimo.

  5. Ecco il problema di cui mi accennavi.
    Mannaggia, mi spiace tanto per questi brutti effetti collaterali. Di sicuro la pillola non è quella giusta per te e mi spiace che la ginecologa sia stata così frettolosa, dandotene una senza prima prescriverti qualche esame del sangue specifico.
    Io ne ho presa un’altra per 3 anni. All’inizio andava tutto bene ma alla lunga mi ha dato problemi non indifferenti. Al momento non voglio neanche sentirne parlare.

    Un abbraccio, spero che tutto si sistemi il più in fretta possibile.

    1. Con le precedenti prese per un anno o più e poi smesse per mia pigrizia non avevo mai avuto problemi.
      Grazie dell’abbraccio, lo spero anch’io di risolvere al più presto.
      Se penso ad un lato positivo questo è il fatto che devo aplicare una crema linfodrenante due volte al giorno per aiutare i capillari…ehehe così affino anch ela cellulite 😀

  6. io purtroppo non posso darti pareri, a me la pillola di qualunque tipo fà alzare la pressione e mi gonfia tipo aerostato 😦 . Quindi mi tocca farlo come una quindicenne …:-D , certo che a volte è castrante dover “impacchetare” …..ma o così o nisba !!

  7. Guarda è meglio che stia zitta perchè i casini maggiori li ho avuti con pillola, sono rimasta incinta proprio grazie al fatto che prendendola mi sentivo sicura, invece gran casino!!!!!
    Io sarei propensa x la spirale.
    Mi dispiace molto x tutte le complicazioni, senti il parere di un’altra ginecologa…..

    1. uh no la spirale proprio no, inoltre avendo già un cclo abbondante andrei a peggiorare ed inoltre una ragazza che conosco molto bene ha avuto la terza figlia proprio “grazie” alla spirale, oltretutto concausa di una gravidanza difficile.

  8. tu sai come la penso e cosa é successo a me tra la spirale (minerea con dosaggio ormonale, che praticament eil ciclo non l’hai più) e la pillola, stop, pressione alta etc…
    non so che dirti a parte cambiare immediatamente ginecologa, ci sono talmente tante pillole che sicuramente puoi trovare la tua , ma devi fare delle prove…io sono tornata giovane da parecchio in quel senso ormai…e siamo anche espertissimi nel camuffare l’oggetto indesiderato!! 😉

I commenti sono chiusi.