…di verità svelate

Amica mamma di adolescente un anno più grande di Estraneo, stesse soddisfazioni scolastiche, ma con la variante che il suo si cosparge la testa di cenere, ma come dice lei il risultato non cambia, fa comunque il cavolo che vuole e studia poco.

Si parla, ci si consola, si spera che la fase stupidera abbia raggiunto l’apice e che inizi presto una recessione perché il nostro sistema nervoso lo è da molto tempo (in recessione) e non sappiamo se riusciamo a reggere per gli anni che mancano al (si spera) diploma.

Agri ma ti ricordi quando leggevamo i libri educativi, quando compravamo solo giochi didattici…e le forme geometriche…e i puzzle…e i libri per l’emotività…il rispetto…il non dire brutte parole…

Amica mi ricordo eccome…e la tv centellinata? E solo cartoni appropriati? E i video giochi visti come il male? E i no che aiutano a crescere? porca miseria…qualche calcio in culo in più e meno filosofia….

…..sorsate di caffè….

Mi giro la guardo negli occhi e le dico: Sai una cosa? Con La Fr@ ho cambiato metodo, quando è a casa ha la tv accesa quasi sempre e dopo un po’ le fa da sfondo nei suoi giochi, libri sì la storia della sera la leggiamo sempre, ma l’altro giorno mi ha detto che Piccola Peste le ha detto Brutta e sai cosa le ho insegnato? Di dirgli “chi lo dice sa di esserlo”  mica di finire come Estraneo che a nove anni piangeva perchè altri stronzetti non erano rispettosi come lui, che poi ha recuperato fin troppo bene…ah e quando andrà a scuola non gli farò il discorso da genitore comprensivo, no no il minimo dovrà essere otto, che impari subito che pretendiamo voti belli e non ci accontentiamo del sei.

ahahah Agrimonia vuoi provare a fare il contrario? Sicuramente andrà meglio le femmine sono più sveglie.

Amica l’essere più sveglia in certi campi potrebbe essere controproducente e per quando arriverà l’adolescenza della Fr@ io  e Marito saremo così prosciugati da quella dell’Estraneo che penso ci infinocchierà facilmente

Agrimonia chi lo sa magari sarà più facile…

Amica non lo so….certo non potrò applicare il metodo giusto ad un terzo figlio tra quelli applicati diversamente tra loro due, però spero di avere nervi più rilassati e serate più pacifiche.

Agrimonia…

Ci guardiamo ed abbiamo lo stesso pensiero e lo diciamo quasi all’unisono.

” che palle sti adolescenti!”

Annunci

12 pensieri riguardo “…di verità svelate

    1. In questi giorni ho girovagato per vari siti istituzionali, eh sino ai 18 me lo devo tenere in casa 😀 poi chissà magari una divisa potrebbe donare ad entrambi la libertà

  1. Mi aggiungo anche io!!! (posso? 😁)

    Fatto stesso iter tuo x la prima e stesso x la seconda. una l’opposto dell’altra.
    In teoria sembrava tutto semplice in pratica…. un gran casino!!!

  2. Bello potersi confidare con un’amica che sa ciò che stai passando. Sfogarsi un po’ aiuta sempre. E bello anche cambiare metodo con la seconda dopo aver imparato dal primo 😀

    1. Sì lavorando insieme è molto facile parlarne, e guarda penso che il cambio di metodo forse non sia nemmeno proprio volontario ma un po’ suggerito dallo scorrere degli eventi e dalla diversità di carattere già molto evidente

  3. Io mi voglio iscrivere al vostro corso di sopravvivenza!!
    E se questo comporta venire a prendere il caffè con voi e ascoltare i saggi consigli di chi c’è già dentro con tutte le scarpe lo faccio subito.
    Ho già preso carta e penna: sono tutt’orecchi!!!

  4. la mia amica Lynn con il grande ha provato la stessa cosa. il metodo educativo era andato male e con il secondo ha cambiato. liberismo. con la terza poi non ti dico!:

  5. Io, che sono b@starda dentro e fuori, quando un bambino lo ha spinto giù da un gioco al parco, gli ho detto ‘Figlio, certi bimbi sono gentili, altri no …’ … qualche giorno fa giocava al Porto Antico con un bimbo gentilisssssimo e andavano d’amore e d’accordo. Poco dopo arriva uno più grande e gli urla in faccia, così, senza motivo. Figlio corre da me piangendo e che gli ha detto MammaBastarda? “Figlio, sveglia: se ti provocano, reagisci altrimenti non andiamo da nessuna parte. Se sono gentili con te, bene, altrimenti fuori le unghie” Non in questi termini, ovvio, che Figlio ha 3 anni e se non si sveglia, all’asilo tra qualche mese lo fanno a strisce!
    Un po’ mi sono vergognata …ma solo un pochino. Che cavolo, di santi in Paradiso ce ne sono già abbastanza!

I commenti sono chiusi.