…di misurazioni

Ero intenta qualche minuto fa a cercare sfiziose ricette di riciclo per la mia tacchina, un tripudio di aggiunte di formaggio e sfoglia a formare polpette o polpettoni, quando ad un tratto mi sono ricordata dei miei pantaloni bianchi da sci, quelli che ogni anno alla prima misurazione tiro su la cerniera con il terrore che si spacchi.

Si sa che ho tante buonissime intenzioni e conosco tutti i metodi giusti per dimagrire, ma com’è come non è arrivo in questo periodo in cui i chili son sempre gli stessi e la paura di non chiudere la cerniera c’è sempre.

Quindi prima di mettermi a far riciclo di avanzi ed a spalmare un crakers con il fondo di un pezzo di gorgonzola li ho indossati.

L’ho sfangata anche quest’anno, a fatica, ma si sono chiusi.

Certo se mi cade qualcosa la posizione migliore per raccoglierla è quella preferita da miley cyrus, ma basta che abbia cura di controllare di non aver nessuno dietro di me e non dovrebbero esserci problemi.

Annunci

19 pensieri riguardo “…di misurazioni

    1. ahahah grazie…senza lingua fuori però
      🙂 auguroni di buon anno a te

      p.s. ho scelto di non mettere link di riferimento per non incappare in qualche vorticoso giro di ricerche “strane”, anche se sicuramente qualche googolata ci arriva lo stesso 😀

    1. Concordo con CAutelosa, a parte l’influenza …beate te!
      Io piscina no, perchè non so nuotare al massimo potrei fare su e giù con la tavoletta, ma c’è la scomodità di non averla qui in paese.
      Vedrò di cercare un po’ di volontà dopo le feste

  1. Anch’io, l’altro giorno ho affrontato una prova simile e la cerniera è salita…
    Secondo me, però, la stoffa del pantalone da montagna si è un po’ allentata… 😉
    (e tanto per smentire i buoni propositi, ho appena fatto una piccola merenda!!)
    @ ‘povna: influenza a parte, beata te!!

  2. Beh, insomma… Sono qui dietro ad aerosol, fluimucil e tutta la mercanzia che tu conosci molto bene da dieci giorni, avrei preferito un chilo in più! 🙂 Poi è vero che il mio natale, tradizionalmente, è molto buono e curato ma non eccessivo (con pochissimi avanzi, per dire, con poche e curate portate, con un dolce solo ma buono, etc), e dunque non è la mangiata pantagruelica della grande tradizione italiana…
    (Sì, la vicinanza della piscina è essenziale, per poterla usare al meglio, e poi deve piacere, per me infatti la questione della volontà è al contrario: posso riuscire a non andarci?!).

  3. Non ho una tuta da sci di cui preoccuparmi, ma di preoccupazioni di questo genere ne ho lo stesso. Come ho letto oggi in un post trovato su FB, anch’io ho l’armadio pieno di “appena dimagrisco me lo metto”… 🙂

  4. Non avevo idea di chi fosse miley cyrus, e non immaginavo neanche esistesse una parola come “twerking”. Ma guglando guglando, si scoprono cose interessanti… grazie per la risata!

I commenti sono chiusi.