Buon anno

Auguri a tutti quanti,senza nessun proposito, senza nessuna lista se non quella per la spesa

Auguri a tutti voi che mi regalate sorrisi, grazie amiblogger a quelli reali, a quelli virtuali, a quelli sempre presenti, ma anche a quelli silenziosi.

Auguri di ancora tanti post

Annunci

…di misurazioni

Ero intenta qualche minuto fa a cercare sfiziose ricette di riciclo per la mia tacchina, un tripudio di aggiunte di formaggio e sfoglia a formare polpette o polpettoni, quando ad un tratto mi sono ricordata dei miei pantaloni bianchi da sci, quelli che ogni anno alla prima misurazione tiro su la cerniera con il terrore che si spacchi.

Si sa che ho tante buonissime intenzioni e conosco tutti i metodi giusti per dimagrire, ma com’è come non è arrivo in questo periodo in cui i chili son sempre gli stessi e la paura di non chiudere la cerniera c’è sempre.

Quindi prima di mettermi a far riciclo di avanzi ed a spalmare un crakers con il fondo di un pezzo di gorgonzola li ho indossati.

L’ho sfangata anche quest’anno, a fatica, ma si sono chiusi.

Certo se mi cade qualcosa la posizione migliore per raccoglierla è quella preferita da miley cyrus, ma basta che abbia cura di controllare di non aver nessuno dietro di me e non dovrebbero esserci problemi.

…di un piccolo momento di tregua

Stamani Io, lEstraneo e la Fr@ sul divano a guardare il film di animazioni di Trilly.

Ridendo e divertendoci, ma soprattutto guardare un Estraneo che ride alla scena del gatto che vuol mangiarsi le fatine e loro riescono ad ammansirlo con l’erba gatta.

In fondo l’estraneo che gira per casa con aria da duro e broncio da adolescente insoddisfatto del mondo ha ancora un cuore da bambino.

La speranza è l’ultima a morire anche se è attaccata ad un filo con unghie e denti per non cadere nell’oblio

Che c#l*

Il blog della Fr@

Fr@ è a casa da circa due settimane da quando dopo una pausa di due settimane ha frequentato per sette giorni un lunedì mattina si svegliò tossichiando.
Noi che pensavamo di essere gegni abbiamo detto, ok visto che mancano due settimane a Natale teniamola a casa così almeno facciamo le feste tranquille, la portiamo solo per la festa all’auditorium.
Dotty poco sfegatata dell’asilo caldeggia l’idea.
Che comunque sappiatelo che in tre mesi e mezzo di asilo avrà frequentato un mese, contando anche la pausa terme.

I fatti al limite della fantascienza sono questi:
Venerdì la porto nella saletta dove i bimbi vengono vestiti (sì Annika avevi ragione, sopra alla maglietta verde hanno messo una tunichetta verde decorata come alberello di Natale), ma succede che qualcuno ha pestato una merda di cane ed all’interno c’è un olezzo che ve lo raccomando, è stato “simpatico” prima che si capisse che erano tracce…

View original post 193 altre parole