…dialoghi Estranei 3

Forse dovrei scrivere NoN Dialoghi.

Antefatto:

Aveva chiesto di andare stamani in un città vicina opposta alla direzione scuola con dei suoi compagni a fare colazione, l’idea era di partire già alle otto del mattino vestito e borsone calcio al seguito perchè non ci sarebbe stato il tempo tecnico dei treni per tornare a casa a prendere borsone e divisa ed io come ho già detto non gli regalo il mio tempo, per poi tornare in direzione città scuola/calcio per essere alle 13 prelevabile dal dirigente squadra.

Doveva in teoria ieri sfrantumarsi sui libri (allenamento permettendo), ma così non è stato perchè per ben un’ora (poi sono uscita) è rimasto sul letto ad ascoltare musica e cazzeggiare con il cellulare.

Marito ha deciso, dopo indecisioni varie e pareri  chiesti in cui io ho espresso il mio no, ma che lui era liberissimo di ignorare perchè in questo periodo non lo vorrei nemmeno in casa figuriamoci “premiarlo” anche per dei voti che non ci sono, che no non sarebbe andato.

*Motivazione: Ti alzi presto tutta settimana, usa il sabato per dormire un po’ di più fai i tuoi compiti visto che settimana prossima ci sono verifiche importanti, nel pomeriggio vai a giocare e al limite organizzatevi per la sera o per la domenica.

Avete presente la bufera di due giorni fa? Non è stato niente.

Di vaffanculi e stronxi che son volati li abbiamo solo intuiti specie dai passi pesanti con cui camminava e dallo sbattimento di porte e noi niente….zitti.

Stamani uguale, ho assistito ad altri vaffanculi  e porcamerda (kikki cit.) che volavano impetuosi e porte che son  rimaste miracolosamente attaccate agli stipiti, ma sono contenta di me che non ho alzato un sopracciglio, solo in un momento ho perso la freddezza e gli ho detto che se non andava bene quello che c’era per il panino poteva uscire a prendere qualcos’altro, uh! mi ha risposto come se avesse uno scorpione in bocca!

Beh ma ben mi sta, mai uscire dalla strategia del silenzio che si è dimostrata vincente.

Un’altra cosa di cui sono stata “contenta” è che cercava un’indumento che usa per giocare, ma io una volta lavato e messo in camera sua non ne rispondo più e lui NON sapeva dov’era. Non servirà di sicuro la prossima volta a fargli tenere ordinate le sue cose, chissà magari avrà pensato che l’avevo nascosto comunque ha toccato con mano il suo disordine.

Insomma ha già fatto scontare la sorpresa piacevole del tovagliolo di carta dell’altra sera.

insetti_470x305

 

Aperitivo?

 

 

*questa motivazione sicuramente non l’ha capita perchè è una considerazione adulta e non  da adolescente, lui avrà recepito solo “mi dicono no per non farmi divertire”

Annunci