…del dovere di ogni libero cittadino

Stamani una Fr@ senza febbre ha permesso ad Agrimonia un’uscita senza sensi di colpa.

Ha scaldato ben bene l’auto e caricati Prince e la Fr@ si è recata a votare, per strada Prince le chiedeva del voto, da che parte propendeva e lei a spiegare il suo punto di vista che è appunto solo suo e che lui dovrà imparare col tempo a pensare con la sua testa e che purtroppo siamo in un periodo strano dove non si vota il migliore, ma il meno peggio turandosi il naso e che questo è davvero triste perchè si sottintende che ci sarà qualcosa che non corrisponderà in pieno alle sue idee, ma se avesse guardato solo il colore a cui sente di appartenere sarebbe stato molto peggio.

Del perchè non è giusto votare scheda bianca e soprattutto dell’importanza di votare, visto che è una grande libertà.

La gente era tanta e forse è stata una sua impressione, ma nessuno aveva la faccia da “che palle leviamoci questo impiccio”, erano tutti sorridenti e forse anche speranzosi di contribuire a cambiare (si spera) in meglio.

 

….ed intanto continua a nevicare

Annunci

9 pensieri riguardo “…del dovere di ogni libero cittadino

  1. Condivido in toto il tuo discorso a prince, purtroppo questa tornata elettorale è andata così ed è giusto votare con senso civico e per dare un minimo di futuro a questa Italia disastrata. ci saranno (speriamo!) tempi migliori in cui combattere le giuste battaglie per i colori in cui si crede di più.

  2. Permettimi di complimentarmi con la cittadina Agrimonia, in quando dalle mie parti qualcuna causa mancanza del marito per lavoro e figliolanza non sarebbe andata a votare. E poi per Agrimonia mamma per come ha inculcato il senso di democrazia nel figlio, quando vorrei che molte persone capissero l’importanza di andare a votare ed esprimere un voto utile.

    1. uh grazie aries non penso di aver fatto nulla di speciale, solo per una serie di motivi se la piccola avesse avuto ancora la febbre alta non sarei uscita, ma così non avuto dubbi

I commenti sono chiusi.