…dell’andar per farmacie

Quanto mi urta dover andare in farmacia di sabato, perchè è aperta “l’altra” quella in cui entro solo se costretta.

Proprietario antipatico e saccente, commessa ancora più  indisponente, si salvano solo la figlia e la moglie, ma oggi non c’erano.

Ma con questi due giorni di malanni e questo peso che mi è rimasto nel petto son dovuta per forza “abboccare” e: per favore qualcosa per la tosse, grazie…

Novità dalla Fr@

 

Annunci

…del cerca l’intruso seconda parte

Come molti di voi hanno subito capito l’intruso è il 4.

Non è rosa (o una delle sue sfumature dal pallido carne al viola “fussia”).

Non è comodo da trasportare(è lungo circa80cm).

E cosa veramente importante non è da femmina!

Queste tre considerazioni non erano evidenti a mia cognata e mio fratello che se ne sono arrivati la sera del 25 con questo regalo per Fr@ abbinato ad un gonnellina in felpa grigia invece molto carina.

Sempre per la vecchia considerazione che vorremmo essere meno “signori” non abbiamo detto niente, anche perchè se erano arrivati a pensare che questo tipo di gioco fosse adatto a Fr@ sicuramente non avrebbero capito perchè invece NON lo era.

Per il compleanno di Fr@ stessa cosa, ci avevano chiesto cosa prenderle e sono arrivati con una cosa non adatta per l’età attuale.

Per Natale idem, abbiamo intenzione di non specificare più niente visto che poi alla fine fanno come hanno voglia.

Se proprio non trovavano ciò che avevamo suggerito potevano semplicemente abbinare una maglietta alla gonnellina e stop, il regalo era perfetto.

Questa è stata la dimostrazione che non hanno minimamente pensato a Fr@, non hanno riflettuto  su come è lei e cosa le piace, è stato un oggetto comprato a caso senza un minimo di amore nei suoi confronti.

Eppure comprare regali per le femmine è davvero la cosa più semplice del mondo, chiudi gli occhi e punti il dito e si sceglie bene (sempre stando attenti ad essere nel reparto giochi giusto)

La TAta che voleva regalarle un computerino dei barbapapà, ma non trovandolo le ha preso il puzzle di Peppa pig e i cubi delle principesse ha dimostrato il suo amore.

Come al solito le dimostrazioni di affetto più sincero vengono da persone che non hanno legami di sangue.

Marito era abbastanza incavolato “ma non si può!..scrivilo sul blog, scrivilo se siamo noi a veder la cosa strana oppure no” (di solito non mi dice mai scrivilo)

E poi ” tu mi hai fatto girare tre negozi per il regalo di nipote piccola, cosa credi che loro abbiano fatto lo stesso?”

“Marito, noi in coscienza per le nostre nipoti abbiamo sempre fatto il regalo con affetto e pensandoci, loro boh son stati superficiali ed in fondo dai così ci ricordiamo perchè non ci frequentiamo di più, idee  troppe diverse su come intendere la vita”

Per amor di cronaca noi avevamo suggerito questo gioco, oppure qualcosa di simile

coerenti no?

…già passato?

Quest’anno come negli ultimi anni il Natale è arrivato presto e presto è passato, presi dall’intermittente salute di Fr@ il rito dei giri domenicali è saltato e ci siamo ritrovati ieri a pranzo con i tre nonni (papà di marito e i miei genitori) come se non fosse passato un anno.

Il pranzo è andato bene, i “vecchi” hanno gradito tutto e la mia anatra all’arancia ha riscosso successo, Prince nonostante fosse preso dalle rete è stato presente e di compagnia (gli spiegoni fanno ancora effetto se corredati da occhiate esplicite).

Fr@ è stata la principessa della festa, quella che riempie di gioia e di vitalità i nonni che insieme arrivano quasi a 240 anni*.

I regali mio e di marito son stati all’insegna della spending review, abbiamo pensato per i nostri cuccioli.

Le nostre nipoti sono state contente, così come pure la TAta e la sua famiglia a cui davvero penso come persone di famiglia.

Insomma tutto bene, anche se ovviamente un sassolino da togliere c’è eccome, ma visto che oggi è ancora festa lo farò domani.

*grazie Mariella, se non era per il tuo “giovanissimi” non mi accorgevo dell’errore