…della crisi e delle candele

Ieri siamo andati all’Ikea.

Ikea = candele.

Invece no, questa volta non mi sono fatta sopraffare dal delizioso profumo di quel reparto che ti fa perdere ogni inibizione e ti fa allungare la mano verso ogni cosa colorata o profumata che si presenta sul percorso.

Ho rinunciato persino ai mitici e bellissimi tovaglioli di carta, non è veramente il momento di chiudere gli occhi e buttare nel borsone blu oggetti presi a caso.

Siamo andati per comprare i piumini letto da portare in roulotte, ma quelli che ci servivano erano gli  unici che non c’erano.

Abbiamo preso solo cose utili, lenzuola con angoli, un nuovo copripiumino per Prince (più da ragazzo),i bicchieri di platica colorata lavabili per la montagna, il cuscino piccolo per la materna di Fr@, l’unica cosa frivola un gioco per lei che è stata davvero bravissima, portata in giro per tutto il pomeriggio seduta tranquilla sul passeggino (con l’aiuto di qualche caramella e del cono gelato)

a dire la verità lei voleva la coppia di volpi, ma voi non immaginate da quanto tempo volevo prenderle questo set, tanto di peluche ne ha di ogni forma invece questo gioco l’ho sempre trovato bellissimo.

Ero quasi tentata di seguire l’esempio di extramamma, però non sapevo se la passione sarebbe stata la stessa 😉

 

 

Annunci

Informazioni su agrimonia71

La mondina delle parole in cerca di una nuova pianura.
Questa voce è stata pubblicata in shopping e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

15 risposte a …della crisi e delle candele

  1. maudechardin ha detto:

    E’ molto carino quel set, tutto di stoffa vero?
    Hai ragione, all’Ikea bisognerebbe andarci bendati e sbandarsi solo davanti a ciò che serve davvero: durante il percorso è un attimo infilare nel borsone cose perfettamente inutili. Sei riuscita a resistere: brava!

  2. agrimonia71 ha detto:

    c’è anche il set con il salmone, il limone e l’insalata

  3. paluca66 ha detto:

    E’ una vita che non andiamo all’Ikea, almeno un paio d’anni se non di più!
    Comunque spesso ci capita di rinunciare a qualche cosa che attira tantissimo ma di cui sappiamo fare benissimo a meno così quando poi capitano giornate come quelle di sabato scorso alla SpA di Monticello ci sentiamo meno in colpa per i soldi spesi.

  4. LaDamaBianca ha detto:

    Che bello il set, lo comprerei anche per me che son grande 😉

  5. Linda ha detto:

    Davvero carino!! 🙂

    Io adoro l’Ikea: è uno di quei luoghi che mi mette sempre di buonuomore!

  6. pyperita ha detto:

    Devo avere anche io il topo dell’IKEA. Per me, non per il cane 🙂

  7. Trilly ha detto:

    Si, hai fatto benissimo, gioco stupendo, e vedrai ci giocherà, è nel DNA di ogni piccola bimba!!

  8. margherita ha detto:

    Dopo tante “escursioni” all’Ikea ho imparato ad andarci con la nota, questo non vuol dire che ne esco con qualcosa di totalmente inutile o superfluo ma riesco a contenermi! Splendido il set per la Fra@

  9. Alle67 ha detto:

    Il set per la Piccola è favoloso…noi quando andiamo all’Ikea è perché ne abbiamo bisogno, e non posso comperare troppo il superfluo visto che varco il confine anzi traghetto da un continente ad un altro.. mi piacerebbe tanto la poltrona con il poggia piedi, e prima o poi…solo che la dimensione della scatola é grande e comporta non avere troppi bagagli..vedremo..

  10. patriziavioli ha detto:

    Stavo per scrivere infatti: e il topone??? ma mi hai preceduta 😀

  11. semifreddoalcaffe ha detto:

    ma troppo troppo carino! pensavo di trovargli un posto in cucina quando ho visto solo l’immagine, ma si può lo stesso anche se si tratta di un giochino vero?

I commenti sono chiusi.