…del prezzo del successo

C’è chi forse arriverà in alto pagando e non sapendo mai se il posto era meritato.

C’è chi invece saprà sempre di essersi guadagnato il posto (magari piccolo) perché il suo valore era reale e non monetario.

La soddisfazione di camminare a testa alta senza scendere a compromessi non ha prezzo.

Annunci

Informazioni su agrimonia71

La mondina delle parole in cerca di una nuova pianura.
Questa voce è stata pubblicata in pensieri. Contrassegna il permalink.

11 risposte a …del prezzo del successo

  1. pyperita ha detto:

    Condivido ma alla lunga è pesante vedere degli incapaci che perché raccomandati ti passano avanti anche se tu lavori meglio e sei più competente.

    • agrimonia71 ha detto:

      Sì lo è, però visto che ci sarà sempre chi pagherà di più tanto vale sognare in piccolo ed essere onesti 🙂
      …augurando ovviamente qualche mal di pancia

  2. paluca66 ha detto:

    Come non concordare con te al cento per cento… mal di pancia compresi!!!

  3. Alle67 ha detto:

    mai voluto fare compromessi eppure nel mio campo me la sono sempre cavata bene, non ero forse responsabile contabile di una grande ipermercato? quindi….. 😉

  4. 'povna ha detto:

    Per tutto il resto, ci sono i piùcheretti… 😉

  5. LaDamaBianca ha detto:

    E’ vero, ma solo fino ad un certo punto.
    Si può vivere senza la rabbia di sapere che tanti, arrivati più in alto, non hanno in realtà quei meriti per i quali avrebbero dovuto essere scelti?

  6. Aries66 ha detto:

    Ti racconto una cosa, 16 anni fa in un quotidiano locale vedo un piccolo trafiletto su un quotidiano a grande diffusione in Sicilia, rispondo mando il curriculum, dopo tre mesi mi chiamano per darmi un appuntamento.
    All’appuntamento il tizio mi dice candidamente “Siamo un azienda che fa manutenzione alla St Thomson, abbiamo fatto una prima selezione nessuno era confacente alle nostre richieste, lei lavora per una grossa multinazionale che noi conosciamo (successivamente ho saputo che nella sede di Milano lavorava un mio ex responsabile persona molto in gamba), com’è il suo inglese? Se la sente di affrontare dei corsi di formazione in Corea o Gappone?” Non ero all’altezza discorso chiuso. Dopo qualche hanno ho sostituito per qualche mese una persona assunta alla St Thomson (che è sempre una grande realtà mondiale quotata in borsa), ho scoperto che questa persona non parlava completamente inglese. Non aggiungo più niente.

  7. giusto. e poi se il valore è reale, nessuno passerà a chiedere il conto. Meglio arrivare con le proprie forze, e non esser ricattabili.

  8. linda ha detto:

    Concordo pienamente. Ci sono alcune cose (e persone) che hanno un prezzo; ci sono alcune cose (e persone) che hanno un valore senza prezzo.

  9. emme ha detto:

    hai assolutamente ragione!
    🙂
    emme

I commenti sono chiusi.