…dell’ozio festivo

L’uomo ha finalmente inaugurato la sua griglia montana con approvata soddisfazione di tutti, che golosi hanno gustato gli spiedini e le gustose bistecche di coppa.

Nel pomeriggio il tempo fuori dagli oblò era nuvoloso con qualche sporadica goccia di pioggia, ma una mamma, il 14enne e la 2enne hanno trascorso circa metà pomeriggio pigramente sdraiati nel lettone roulotte guardando in tv quarantacinque puntate di Barbapapà , non spaventatevi hanno la durata di circa cinque minuti l’una non è poi tutta questa gran maratona, contornati di cubetti di legno, libri e peluche.

L’uomo nel frattempo lavava con dedizione l’esterno della roulotte, con l’approvazione di alcuni “vecchi” del campeggio che ammiravano il suo zelo.

Sono tornati a casa dopo cena, soddisfatti sempre di più della loro scelta vacanziera.

Agrimonia leggeva sporadicamente qualche aggiornamento di blog, avendo lei attivato una promo gratuita di servizio wap, ma essendo il suo un telefono ormai sul viale del tramonto come tecnologia riusciva  solo a leggere senza poter esprimere la sua opinione, quindi in questo caso valeva la frase “vi osservo in silenzio”

 

 

Annunci

9 pensieri riguardo “…dell’ozio festivo

  1. l’importante è oziare con una buona vista su un posto simpatico 🙂
    (mi hai ricordato serate d’estate nordeuropea, ozio dentro il camper mentre sotto la pioggia i vicini (tedeschi) di piazzola montavano la tenda e nel frattempo bollivano i wurstel su un fornelletto all’addiaccio… 😀 )

I commenti sono chiusi.