…delle scoperte di agrimonia

Agrimonia ogni tanto scopre l’acqua calda anzi in questo caso fredda, ma con troppe bolle.

Presa dalla Breeite ha deciso che il suo bagno stamani aveva bisogno di una bella ripassata in grande stile, così si accingeva a riempire la vasca idromassaggio per fare un bel lavaggio disinfettante alle bocchette peccato che si accorgesse di aver finito l’ amuchina, ma visto che è consigliata anche della semplice candeggina lei tranquillamente ne versa una dose adeguata.

Cosa ha imparato stamani Agrimonia?

Che non si usa la candeggina delicata e profumata per lavare le bocchette della vasca idromassaggio, ma solo quella pura e puzzosa pena ritrovarsi il bagno così:

…il sogno diventa realtà

Io e Marito a dirla tutta siamo due pazzi, che in questo momento di crisi pensano a sistemarsi le vacanze.

Però come si fa a rinunciare all’offerta di roulotte fissa a Brusson in un camping con tutti i servizi nuovi e ben tenuti?

Specie se questa roulotte è offerta gratis dai proprietari?

Voi penserete come noi che sotto sotto c’è la fregatura ed invece il motivo più semplice è che i proprietari hanno acquistato una roulotte più grande nello stesso campeggio ed avevano fretta di cederla per non pagare due piazzole.

La signora che gestisce il campeggio è squisita, il proprietario con cui Marito ha preso accordi per il passaggio di proprietà anche lui molto disponibile e gentile, la zona è una delle più che carine che io conosca con piste da sci vicine e possibilità di far sgambettare laFr@ per immensi prati, che dire? ABBIAMO IL POSTO FISSO VACANZA!!!!!!!!!

Non è molto grande, ma noi quattro insieme stiamo bene e ci siamo simpatici a vicenda quindi non abbiamo problemi a rimanere vicini vicini.

Con il tempo l’abbelliremo e sfrutterò il mio diploma di sartina per renderla sfiziosa.

…della deskyzzazione

Ovvero, dal 29 febbraio niente sky.

Abbiamo scelto di toglierlo visto che sul digitale ci sono in copia gli stessi programmi che guardavamo su sky, anche quelli amati da Prince, inoltre con le tante spese e la C.I. sempre lì puntuale tutte le settimane era giunto il momento di togliere qualcosa di superfluo.

La prima settimana per Prince è stata dura lo vedevamo come un drogato senza la sua dose, come un fumatore senza sigaretta, sguardo triste e cambio compulsivo di canali perso tra programmi ed orari sconosciuti adesso si è già orientato ed anche se non ha lo stesso scatto felino verso il telecomando (e meno male!) ha già quasi ritrovato tutto.

Per Marito non cambia molto poiché lui non ne era un gran fruitore, per me invece è stata lo stesso una piccola disintossicazione molte volte mi ritrovavo quasi a guardarla per forza anche se non c’era niente di veramente interessante, ma prendetemi per sciocca il fatto che fosse a pagamento mi faceva quasi sentire in obbligo di guardarla.

Invece adesso mi sento libera e non è una combinazione che nell’ultima settimana dopo avere girovagato per i blog, chattato un po’  con la mia Soleil  che con lei due battute serali rasserenano la giornata, dopo la storia della nanna di Fr@ io mi fermi in camera a leggere il libro della biblioteca, sicuramente tempo speso bene.

Devo dire che non ci mollano, nell’ultima settimana di scadenza un giorno sì ed uno no telefonavano con le offerte sempre più convenienti  oppure sms sui cellulari ed anche adesso che ormai è trascorsa una settimana continuano a chiamare, ieri sera non abbiamo risposto, ma se stasera riprovano spero per loro che io abbia digerito la cena che altrimenti lascio libera l’acidità che alberga in me, perchè comprendo benissimo che le persone che lavorano nei loro call center siano sfruttati ecc ecc  però a tutto c’è un limite che se lo segnino non vogliamo essere disturbati.

 

…buon onomastico

Auguri a tutte la Francesche!

Oggi è S.Francesca romana.

Francesche di tutte le età ribellatevi al falso mito di ricevere gli auguri nella versione maschile del 4 ottobre, il vero festeggiamento di onomastico è oggi!

Ovviamente i miei auguri e bacetti più affettuosi sono tutti per la mia splendida donnina che stamani durante la vestizione mi ha detto ….senti amore….

…ognuno dice la sua

Una cara amica collega dopo un anno e più di forzate ricuciture ha deciso che non ama più suo marito, con i giusti tempi e da persone civili che hanno condiviso anni di vita insieme e un figlio arriveranno a separarsi “se penso di vivere la mia vita con lui mi sento soffocare, non lo amo più non mi voglio accontentare, magari rimarrò sola ma non voglio più averlo come marito”.

Questa crisi è arrivata dopo la scoperta di un tradimento  di lui, forse come lei stessa ammette la cosa si stava trascinando e la scoperta di questo tradimento ha solo fatto venire alla luce una situazione che già c’era.

Tralasciamo le dinamiche del loro tentato ricongiungimento quello che mi ha fatto pensare è stata vederla arrivare oggi semi sconvolta per l’intromissione sfacciata di sua sorella e di suo cognato che le hanno fatto dire “meno male che mio figlio è da solo”, sentirla raccontare di come facciano leva su sua madre per cercare di farle cambiare idea, di come non abbiano rispetto per una decisione arrivata in modo ponderato dopo mesi e mesi di sofferenza anche fisica, al punto di arrivare a dire “poverino, lui ti ama ancora” e lei sconvolta mi dice “ti rendi conto? lui che mi ha tradita è diventato poverino, io che non voglio più vivere con lui perché non lo riconosco più come la persona che voglio al mio fianco sono diventata la stronza che vuole lasciarlo”

Non dico che si debba festeggiare, ma rispetto per chi vive quella situazione sì, perché alla fine di tutte le parole ognuno torna a casa sua e si chiude la propria porta ed il proprio mondo dietro le spalle.

Dalla proprio famiglia una vorrebbe appoggio invece così è quasi un doppio tradimento.

Le ho solo detto che forse non dovrebbe più spiegare niente a sua sorella in modo che non si possa intromettere e vivere la situazione già delicata nel modo più sereno possibile, come del resto stava già facendo senza che altri fomentassero il suo senso di colpa verso il figlio