…delle case violate

Ieri mattina mi telefona Amica G, mi dice che la sera prima tornando a casa da una serata trascorsa in una città vicina per la festa del S.Patrono trovano il loro cane chiuso nel cortile secondario, il pensiero immediato è stato che i ladri fossero entrati in casa loro, così attendono in auto l’arrivo dei carabinieri “nel caso fossero dentro e che dovessero uscire li investiamo con la macchina”, ma erano già andati via.

All’arrivo dei carabinieri entrano in casa, trovando la porta forzata ed apparentemente non manca niente: il pc portatile ed il cellulare sono sul tavolo della cucina.

In camera della figlia è tutto a posto, ma la vera sorpresa è stata in camera loro: armadio aperto con vestiti spostati a cercare un’eventuale cassaforte e cassetto del comodino di G aperto con la biancheria ammucchiata da un lato e TUTTO il suo oro scomparso.

Non era molto, lei infatti era più preoccupata delle borse perché di marche importanti, l’anello regalatole dal compagno prima di sposarsi, un braccialettino qualche orecchino, ma la tristezza più grande è stata per un paio di orecchini che suo papà (morto da molti anni) aveva regalato a sua madre prima di sposarsi “quelli sono la cosa che più mi manca”, inoltre ha deciso di buttare la biancheria e di comprarne di nuova “no, anche lavandola mi fa schifo pensare che me l’abbiano toccata” e sinceramente forse farei così anch’io.

Sono stati consigliati (ed anch’io lo suggerito) di mettere delle foto degli oggetti sul sito dedicato alle varie refurtive chissà che non riescano a trovarli.

Mentre parlavamo la nostra idea comune è stata che più il dispiacere di aver perso gli oggetti anche se ovviamente il valore affettivo è incalcolabile è il fatto che persone estranee siano entrate in casa a toccare le tue cose e per fortuna questi sono stati discreti perché si sentono racconti allucinanti di gente che ha trovato dei veri picnic in cucina ed addirittura di docce fatte.

Raccontando a Marito abbiamo convenuto che se proprio dovessero venire a farci visita speriamo entrambi di non esserci, che facciano ciò che vogliano ma senza la nostra presenza perché la paura di trovarceli davanti è troppa.

Contrassegnato da tag

16 pensieri riguardo “…delle case violate

  1. I carabinieri dicono che probabilmente sono zingari, non fanno male agli animali (che poi lo vedi tu un golden retriver a fare il cattivo?) e prendono solo l’oro

  2. E’ terribile ci sono passata! Mi hanno portato via delle cose preziose ma quello per cui ancora ho il rimpianto è una macchina fotografica con un rullino quasi finito ed ancora da sviluppare, con le foto dei miei bimbi al parco! L’oro e l’argento si possono ricomprare, eventualmente i ricordi personali non te rende nessuno!!!!
    Per fortuna non ero nemmeno in città quella volta ^_^

  3. Che brutta esperienza dev’essere!!
    Anche se non mi è mai capitato, posso immaginare e capire la rabbia e il dispiacere della tua amica di fronte all’intrusione nella sua intimità.
    Speriamo possa recuperare qualcosa…

  4. capisco il dispiacere della tua amica. Speriamo che li becchino.
    nella casa al mare dei miei avevano portato via un cassetto di un mobile, e una piccola libreria, doveva essere una banda organizzata con camion che stava mettendo su casa…
    il televisore l’avevano lasciato, era troppo scarso.

  5. Probabilmente ne avevano già preso uno più moderno 😉 a volte quando al mattino non riesco a sistemare casa dico sempre che se dovessero venire in quel giorno penserebbero che è già passata un’altra banda 😉

  6. In casa dei miei zii sono arrivati fino in camera da letto mentre loro dormivano e hanno rubato tutto quello che potevano… ecco l’idea che siano in camera a pochi centimetri da te mentre tu dormi (magari aiutata da qualche narcotico spruzzato nell’aria) è veramente angosciante.

    1. Noi abitiamo in appartamento quindi spero che l’entrata notturna non capiti, da altre conoscenti sono andati di notte rimanendo al piano inferiore. Sai in fondo “meno male” che spruzzano narcotico l’idea di svegliarmi e trovarmeli davanti è ancora più angosciante perchè la loro reazione potrebbe essere violenta

  7. Si è capitato ad alcune persone che conosco, una delle cose brutte è che poi inizi a pensare a cosa possono aver fatto e toccato …

    1. Sì è quello la tua intimità violata, per quello lei butterà via la sua biancheria non sapere chi l’ha toccata la fa star male

  8. Hai ragione, la sensazione è quella di una violazione. Entrarono in casa nostra quando avevo 8 anni. E la paura mi è rimasta per sempre, sotto traccia…

I commenti sono chiusi.