…di amicizie, ma anche no

Chi trova un amico trova un tesoro.

Gli amici si contano sulle dita di una mano.

Gli amici si vedono nel momento del bisogno.

Ecco gli amici si vedono nel momento del bisogno non mi convince.

Quasi ovviamente se una persona è nostra amica ci starà accanto in un nostro momento di vuoto, sì perchè ci sono anche quelle che invece si defilano perchè a bere e mangiare insieme siamo capaci tutti ma quando si tratta di sostenere c’è un certo fuggi fuggi, però  sono diventata piuttosto guardinga rispetto a quelle persone che per motivi propri pensano che tu (io) non sia più loro amica, che ti vedono diversa, che pensano che tu (io) finga e poi in giornate pesanti quando hai i tuoi (miei) pensieri vengono da te (me) ed alla fine di un certo discorso in cui tu (io) non ti sei aperta perchè eri talmente nervosa da essere un fiume pronto a esondare ti (mi) dicono: Se hai bisogno di parlare io ci sono; così come se niente fosse che invece due giorni prima ti guardasse appena in faccia e fosse tutta presa a parlottare con la suorina dell’azienda, sul fatto che “la evitano”   😐

Ah! Perchè sono nera, preoccupata ed incazzata ci sei per sostenermi e invece quando sono felice e serena pensi che ti evito e che non sono la stessa persona di prima?

Se sei mia amica lo sei sempre e non solo nel momento del bisogno, perchè io lo sono sempre stata nonostante l’acido che mi hai rovesciato addosso nei momenti di crisi dell’esaurimento nervoso.

Se hai bisogno io ci sono? ma va’….va’…

p.s.Questo è un post sfogo contro ignota, nel senso che nessuno di voi conosce questa persona

p.p.s. per stemperare questo post nervoso vi invito qui nel blog della Fr@

Annunci