hanno-suonato-alla-porta

….era Murphy, sì il tizio di tutte quelle leggi pro-sfiga.

Stamani aprendo la lavastoglie per scaricarla ho visto con sgomento che la pala irroratrice agganciata sotto al cestello superiore era in mezzo alle pentole ed alle teglie del cestello inferiore.

Gli attacchi in plastica rotti.

Si preannunciano giorni di lavaggi manuali, beh intanto domani siamo a pranzo a casa di Amici e visto che il piatto previsto è tris di carne con polenta alla sera mangeremo leggero e questo corrisponde a pochi piatti da lavare, per i prossimi giorni marcherò stretto gli uomini che di solito ad ogni sorso d'acqua cambiano bicchiere.

Sarò spietata.

Aggiornamento 30/10/'11

Il Marito è riuscito con un provvisorio fil di ferro a riposizionare la pala irroratrice al suo posto……cosa non si fa per non lavare i piatti 

Annunci

Informazioni su agrimonia71

La mondina delle parole in cerca di una nuova pianura.
Questa voce è stata pubblicata in vecchi post splinderiani. Contrassegna il permalink.

6 risposte a hanno-suonato-alla-porta

  1. azalearossa1958 ha detto:

    Ed inflessibile, mi raccomando!
    Tanto loro riescono sempre a fregarci… ^___*
    Ciauuuuuuuu!

  2. utente anonimo ha detto:

    Brava…

    Anzi volendo .. potresti provare a lanciare un esperimento .. piatti di carta. 

    Sono pure interamente riciclabili .. non sprechi detersivo inquinante, ne acqua, ne energia elettrica .. vanno direttamente nel cesto del riciclo et voila.

    Ex 13nne ecologico

  3. cautelosa ha detto:

    L'idea di Ex 13nne non è niente male…

  4. utente anonimo ha detto:

    Mondina,

    Ma in quale risaia lavori ? Ti dobbiamo spiegare proprio tutto..

    Comunque se non lo sai fai bene a chiedere.. meglio chiedere e togliersi i dubbi.

    ALLORA

    Vale sia per i piatti che le posate mono_uso : Ce ne sono di tantissimi tipi in commercio .. quindi se vuoi risparmiare su lavastoviglie e pensare al riciclo devi prenderne di ricilabili. 

    Piatti, posate e bicchieri  in plastica.

    Esistono quelli di plastica biodegradabile e riciclabile ..realizzati in bioplastica, come il Mater-Bi e il PLA (acido lattico polimerizzato), materiali di origine organica provenienti dalla lavorazione dell'amido di mais, patata e grano. I prodotti in bioplastica sono biodegradabili e si decompongono nel compost.

    Piatti in carta ( plastificati )

    Occhio che siano davvero in carta 100% e non plastificati .. altrimenti vanno considerati come il tetrapack nel qual caso il piatto deve essere sostanzialmente pulito.

    Piatti in polpa di cellulosa 

    Esistono piatti di "carta biodegradabili e compostabili", che dopo essere usati, quindi belli sporchi unti e bisunti, conferendoli nell' umido una volta sporcati: sono realizzati in polpa di cellulosa, materiale organico che si ricava dagli scarti di lavorazione di alcune piante, principalmente la canna da zucchero.

    Le stoviglie fabbricate con la polpa di cellulosa hanno anche il vantaggio , rispetto alla plastica biodegradabile, di resistere meglio alle alte temperature (fino a 200°C), possono essere utilizzati nel microonde per riscaldare le vivande.

     Ex 13nne ecologico

  5. honeyandgall ha detto:

    Mai avuto la lavastoviglie, io e marito ci siamo ripromessi che quando cambieremo la cucina la compriamo… il problema che passerà un mucchio di tempo! Al momento con la venuta del piccino abbiamo optato x piatti e bicchieri usa e getta, tranne quando ci sono ospiti  ovviamente !

  6. EligRapHix ha detto:

    Benedetta lavastoviglie, io odio stare senza e già mi dà fastido lavare a mano le poche cose che regolarmente non riesco a far stare … comunque posso tollerare una temporanea assenza di lavastoviglie, ma tra le cose alle quali non potrei proprio rinunciare metto la lavatrice e il forno a microonde e naturalmente il pc. Come sono schiava della modernità e della tecnologia!

I commenti sono chiusi.