basta-correre-mi-fermo

Ci sono delle volte in cui mi sento soffocare, troppo stretta tra il lavoro, la casa, la spesa.

Sono di tendenza una pigra, una a cui piace fare le cose, ma con calma senza fretta tra un'incombenza e l'altra trovare il tempo di cazzeggiare così invece per dovere devo mantere dei tempi rigidi tra i vari impegni e rispettare orari ed attività.

Quando arrivo al limite mi sento più nervosa e scontrosa ed a volte sottolineo a volte lancio fiamme contro il Marito che come unica colpa ha quella di vivere insieme a me.

Ben vengano quindi i giorni di ferie lavorative come oggi che mi hanno permesso di aggirarmi da sola per le vie di cittàunpo'piùgrande per comprare il regalo a nipoteJunior, andare nel mio iper preferito a "shoppare" una bella crema lifting rimpolpante per l'ovale adatto alle 40enni, un mascara che rende le ciglia luuungheeeee, ed una nuova camicia bianca perchè è un passe-partout che non deve mancare nell'armadio di ogni donna.

Per pranzo tre panini kebab per la gioia di Prince e direi che no si possono lamentare visto ch eieri sera ho cucinato loro un filettino di maiale arrosto che era una meraviglia accompagnato da una deliziosa purè, così nonostante le due ore di stiro pomeridiano adesso mi sento rilassata.

Tanto per rinforzare il benessere di oggi e mantenere la settimana allegra questo sabato c'è in programma una giornata tra ragazze, con amicamicaG, sua sorella e la figlia del marito di G più due sue amichette andremo in città grandissima per una giornata  di cazzeggio tra le vetrine e chissà che non ci sia anche qualche bell'incontro vips

Annunci

Informazioni su agrimonia71

La mondina delle parole in cerca di una nuova pianura.
Questa voce è stata pubblicata in vecchi post splinderiani. Contrassegna il permalink.

8 risposte a basta-correre-mi-fermo

  1. AnnikaLorenzi ha detto:

    non è facile riuscire a gestire tutto

  2. ilmaredentrome ha detto:

    bello un sabato fra ragazze! ci vuole ogni tanto! perchè c'è sempre troppo da fare e troppo poco tempo per noi…che siamo sempre a disposizione degli altrui bisogni del resto dei componenti della famiglia…

  3. coloratissimo ha detto:

    Sono un maschio,e forse non comprendo a fondo i problemi femminili,ma io senza fretta e senza stress e in solitudine (Ero un ragazzo padre) ho lavorato,allevato una figlia fin dalla età di un anno sovraintendendo alla cacca,i pannolini ,i pianti e l'universo mondo dei piccoli e mi sono destreggiato in tutte quelle faccende domestiche,aiutato da una signora che veniva a casa mia quattro volte alla settimana, che una pur piccola famiglia richiede e soppratutto, senza rinunciare ai piaceri della vita.
    Ciao,felice serata,fulvio

  4. smilepie ha detto:

    allora divertitevi nella -città grandissima- : DDD

  5. utente anonimo ha detto:

    mi sento triste.
    tristetristetriste 😦
    anche al fantabosco parlano di cittàlaggiù….caso o parità di livello?
    blognauta

  6. mammaoggilavora ha detto:

    ah ti capisco, trovare una valvola di sfogo non e' facilissimo….
    wow grandi programmi
    io per sfogare la pressione alla fine ho deciso, mi sono iscritta a taekwondo
    almeno massacro i sacchi e torno ridente

  7. agrimonia ha detto:

    @Annika … infatti chi si ferma  è perduta, oppure si riposa 

    @Micol…era da un bel po' che ne avevo voglia non capitava da anni, soprattutto senza figli in mezzo

    @Fulvio, sei stato davvero bravo, son contenta della mia famiglia ma ogni tatno ho volgia di evadere e spero anch'io una volta finito il mutuo di avere una signora anche solo una volta a settimana.

    @Smile….se m'incontri e mi riconosci battimi la spalla 

    @blognauta…senza dubbio parità di livello

    @Soleil…bello! così ottimizzi il tempo di allenamento del Grande!

  8. EligRapHix ha detto:

    E' vero, giornate così sono indispensabili, in questo particolare periodo della mia vita non me le posso permettere, ma mi mancano tantissimo, sigh … tu fai benissimo a ritagliarti questi momenti e spazi per te!

I commenti sono chiusi.