una-perla-a-te-e-unaltra-a-te

C'è chi pratica il book crossing, con Amica G pratichiamo invece lo scambio di settimanali.

Io gli passo VF e lei altri settimanali femminili che le passano le sorelle, lei poi Vf lo ripassa alle sorelle ed insomma abbiamo vari giri di riviste.

In uno di questi scambi su uno di questi femminili ho trovato un interessante e curioso articolo per dare slancio al sesso un po' addormentato di alcuni matrimoni.

Il metodo delle Quaranta perline di Carolyn Evans.

In pratica l'autrice racconta di aver "regalato" 40 giorni di sesso al marito come regalo di compleanno salvo poi pentirsene, allora ha studiato questa cosa delle perline.

Ha preso una vecchia collanina l'ha sfilata e gli ha dato le 40 perline, poi ha preso una ciotola dicendogli che quando lui voleva far l'amore di mettere dentro la ciotola una perlina, lei entro 24 ore avrebbe sodisfatto la sua richiesta, se lei non fosse stata disponibile il marito avrebbe trovato la ciotola rovesciata in modo da non poter mettere nessuna perlina.

Così le cose sono migliorate di molto perchè lei avendo un "preavviso" poteva sistemarsi e scegliere il momento giusto, perchè a volte anch'io penso che c'è momento e momento e purtroppo non sempre le esigenze di entrambi coincidono ed invece il marito della scrittrice nell'attesa del momento era diventato persino più disponibile nell'aiutarla in casa.

Mah! quasi quasi ci provo…..

Non per l'aiuto in casa, ma per non essere sempre la sola a decidere il momento giusto.

A volte per pigrizia c'è qualche pelo superfluo in più o unabbinamento biancheria da paura (non nel senso buono del termine) ed anche se a lui non interessa a me piace essere in ordine, così avrei certamente il tempo necessario per essere al meglio e non allo streguo di una casalinga disperata.

Se v'interessa il libro il titolo esatto è Forty Beads di Carolyn Evans

Annunci

Informazioni su agrimonia71

La mondina delle parole in cerca di una nuova pianura.
Questa voce è stata pubblicata in vecchi post splinderiani. Contrassegna il permalink.

7 risposte a una-perla-a-te-e-unaltra-a-te

  1. coloratissimo ha detto:

    Che tristezza la prenotazione sessuale,sarà che sono stato sposato solo per due anni e poi sono, felicemente, convissuto,ma non sempre con la stessa, che la prenotazione è sempre stata superflua.Ci si intende meravigliosamente e comunque.
    Felice settimana,fulvio

  2. agrimonia ha detto:

    @Fulvio…è un gioco carino e magari risolutivo di tanti impedimenti casarecci. Certo che queste americane riescono a far diventare tutto una fonte di reddito

  3. ilmaredentrome ha detto:

    io glisso, pianificare certi momenti non fa per me…anche se, effettivamente, a volte l'attesa nella certezza di poter passare una serata di complicità produce attimi bellissimi.. 

  4. povna ha detto:

    posso dire, onestamente, che lo trovo agghiacciante? non è che l'estremizzazione di una cosa molto americana (e che è assolutamente un social code da rispettare) del dating code. Mah.

  5. agrimonia ha detto:

    @Micol…infatti aldilà dell'idea americana di farne un metodo contro i problemi di coppia,quello che mi piace è l'idea del gioco, dello stuzzicarsi prima di arrivare al momento…

    @Povna….gli americani sono bravissimi a monetizzare qualsiasi cavolata gli venga in mente

  6. EligRapHix ha detto:

    Io ho più il look da casalinga disperata, ma mi si deve prendere così come sono, in questo momento bisogna farsene una ragione. Se vuoi ho un sacco di perline di mia figlia, te le cedo volentieri, guarda, perché sono stufa di trovarmele ovunque per casa … (madre snaturata!)

  7. agrimonia ha detto:

    @Eli….no grazie  meglio non alimentare troppo certe buone abitudini

I commenti sono chiusi.