Il mio compleanno

Eccomi arrivata al traguardo "anta" .

Oggi compio quarantanni, ma sono solo anagrafici perchè io sono una perenne ragazza trentenne, non so perchè trentenne forse perchè mi piace questa età di mezzo appena un pochino in più dalla spensieratezza dei venti e lontano dalla seriosa maturità che dovrebbero rappresentare i quaranta.

Quarantanni quella fase in cui i giornali femminili consigliano le creme per pelli mature e quelle per prevenire le macchie solari,  quarantanni l'età in cui il ciao te lo dicono solo i compagni di scuola di tuo figlio perchè ti conoscono da tanto tempo, per gli altri ragazzi ventenni sei una quasi signora attempata che magari si veste da ragazzina ed il tu per loro è quasi una mancanza di rispetto verso una signora giovanile.

Quarantanni, quella fase di vita in cui i bilanci personali sono quasi naturali e ti chiedi se la tua vita sta proseguendo nella direzione giusta, a volte ti fai ancora domande su te stessa sul tuo carattere, sul tuo rapporto con gli altri.

Ti chiedi quale immagine trasmetti a chi ti conosce e perchè a volte questa è distorta dalla realtà, ti chiedi perchè persone che sono lontane e ti conoscono solo tramite blog ti comprendono meglio di alcune con cui parli ogni giorno.

Quarantanni, quella fase in cui a volte pensi che cambiare le cose sia difficile se non impossibile perchè molte si sono fossilizzate e tu non hai voglia di lottare, non hai più voglia di "sbatterti" per capire gli altri quando tu stessa sei stata lasciata sola a cercare di capirti.

Quarantanni, una fase di vita in cui ho tantissima voglia di essere egoista di pensare a me stessa.

Quarantanni, questi anni rotondi rotondi che mi vedono madre di due figli con opposte esigenze ma molto simili. Entrambe richiedono dedizione e fermezza, devo essere una guida sicura per i miei "bimbi" che si affacciano a due mondi diversi, ma nello stesso tempo nuovi e complicati e per tutti e due pieni di scoperte e di conoscenza.

Quarantanni, una fase in cui sono moglie da quasi 17 anni. Una moglie che si pone domande, che riflette e valuta con ponderatezza e realismo alcune situazioni successe. Una donna che vuole chiarezza e risposte a domande e che non si stanca di pretenderle. Una donna forte che rivuole il suo territorio lastricato a nuovo, che pretende e ha diritto di rivolere il suo mulino  bianco.

Auguri a me.

 

Annunci