scuola-finita-calcio-idem

Oggi è stato l'ultimo giorno di scuola di Prince.

Un solo bocciato, tra l'altro non nuovo a questa esperienza arrivato quest'anno si è fatto sospendere due volte e la sua tracotanza verso i prof era incontenibile, confesso che ne sono contenta spero così che la classe già piuttosto vivace non sia ulteriormente distratta.

Per tutto il mese lo lascerò libero di cazzeggiare, ma solo per quanto riguarda i compiti, nell'ultima settimana di giugno avrà lo stage nel centro sportivo di città grande vicina la cui squadra è in odor di salire in A, poi continuerà ad andare da Biondina una volta a settimana per un paio d'ore e sempre al mattino farà?!? i compiti, al pomeriggio piscina con l'allegra combriccola.

Il proprietario visto il numero della loro compagine farà l'abbonamento ad un buon prezzo.

Spero tanto ardentemente che l'anno critico sia stato questo e che il prossimo anno ci sia più voglia di fare, di organizzarsi, di prendere con meno lassismo le poche cose che deve fare: tenere in modo quasi decente la camera, studiare con buon impegno e lucidarsi le scarpe da calcio senza alzare una bufera di vento ad ogni sbuffo.

Oggi ultimo torneo calcistico della stagione.

Ad agosto andremo una settimana al mare e poi nemmeno il tempo di tornare dalle ferie che inizieranno subito gli allenamenti poichè già a fine agosto ci sarà un torneo di quelli tosti.

Il prossimo anno non pagheremo nessuna quota, ma se nella stagione 2012-2013 fosse riconfermato sarebbe di "proprietà" della società sino ai 18 anni, questo porterebbe alla scelta dela scuola superiore in città vicina per ovvii motivi di tempo e di gestione degli orari di allenamento e pause.

10 pensieri riguardo “scuola-finita-calcio-idem

  1. wow i giochi iniziano a farsi seri (intendo per la storia di divenire proprietà della squadra)!
    buon meritatissimo riposo!

  2. Mi fa tristezza che una famiglia sia condizionata nei tempi e nei luoghi dal gioco del calcio,a quella meravigliosa età bisogna essere liberi nei pensieri e coltivare mille interessi altrimenti celebralmente parlando si diventa come i Balotelli o come quel portiere che vendeva le partite.Il calcio sta alla scuola e non viceversa.
    Buona domenica,fulvio

  3. @Soleil….deve passare ancora un anno quindi non è detto che giochi ancora lì potrebbero arrivare ragazzi più bravi, il disocrso della "proprietà" per come penso di averla capita è che loro investono sui ragazzi giovani per avere un buon vivaio che valga da scambio tra squadre, sarebbe il famoso cartellino che acquista valore, almeno credo che sia così.

    @Coloratissimo, la scelta degli studi nella città dove gioca è dettata soprattutto dal fatto che mio Marito lavora lì e c'è un nonno pronto ad essere di appoggio anche in caso di fermate pomeridiane di studio, la città offre un'ampia scelta di studi ed è servita benissimo a livello di trasporto ferroviario ed in più, ma non in modo determinante se contniuerà a giocare lì sarà per comodità sua per conciliare melgio studio e sport..
    Mi spiace Fulvio, ma non riesco a trovare sintonia nei tuoi commenti, noi non siamo affatto una famiglia che ha mire di carriera sul figlio calciatore, è una sua passione ci tiene a farla bene e mi sembra che aiutarlo in questo non ci sia nulla di male.
    Posso condivider il discorso sul calcio malato, ma non vedo cosa c'entri con il post.
    Vorrei che ti spiegassi melgio anche in merito al tuo precedente commento grazie.

  4. @Annika, no niente di particolare è la prassi nelle società professionistiche, lui è bravino ma sicuramente ci sono ragazzi veramente straordinari

    @Alle sì riposo e relax (soprattutto per noi)

  5. E' bello vedere quanto ti interessi alla vita (non solo scolastica, di tuo figlio). Si, può sembrare logico, normale. Ma non lo è. Non è scontato che una mamma quest'interesse ce l'abbia.

  6. @Maia… forse un po' mi sopravvaluti, comunuqe grazie

    @Micol…oddio con l'aria che tira non è una cosa da augurarsi, però se continuasse a giocare con passione ne sarei contenta. Lui ha iniziato tardi a giocare e Marito non è mai stato calciatore quindi la sua passione nella nostra familgia è atipica.

I commenti sono chiusi.