Stasera ci saranno le confessioni di genitori, padrini e madrine.

Il parroco introdurrà ancora una riflessione sul significato della cerimonia e poi ci inviterà a pulirci dai nostri peccati.

Spero ardentemente che siano presenti preti "forestieri".

Non vado mai a confessarmi dal parroco del paese, non mi piace aprirgli il mio cuore e poi noto che con alcuni vip nostrani parlano di tutto tranne che di penitenza, si nota da come a volte se la ridono.

Vi spiego il mio trauma "non mi confesso dal prete che mi conosce"

Una volta da ragazza tipo 13enne, mentre mi confessavo dall'allora parroco innocentemente gli dico " io non riesco a pregare, sento le amiche che dicono ave maria a profusione la sera prima di andare a letto, io non lo faccio a volte ho difficoltà a credere e pregare"

Questo grande illuminato invece di togliermi i miei primi dubbi cristiani lo andò a dire ai miei genitori dicendogli di stare attenti che potevo prendere una brutta strada, di conseguenza loro mi sgridarono e forse mi arrivò anche un ceffone per la figuraccia che gli avevo fatto fare.

Risultato?  imparai la confessione a memoria, sempre la solita, sempre le stesse banali parole che valevano zero come pentimento, ma che almeno mi mettevano al riparo da eventuali punizioni bigotte.

Una volta sposata fui libera di fare come meglio credevo e per molto tempo non andai a confessarmi fino a quando non trovai fiducia in un parroco che viveva davvero per aiutare gli altri e finalmente ritrovai il piacere di accostarmi a questo sacramento, ma sempre e solo con un prete che non conosco.

6 pensieri riguardo “

  1. Ecco, anche io faccio come te. Perché di preti illuminati ce ne sono davvero pochi, ho sempre paura di essere travisata. E quindi mi confesso in un’altra chiesa.

  2. ma dì, per il segreto della confessione, quel prete non era in seminario quando l'hanno spiegato? poverella te…

    questo é uno dei tanti fattori che mi hanno guidato verso una visione protestante del cristianesimo…

  3. @Micol, se sei in una grande città magari il problema è meno evidente, ma in paese…..meglio evitare

    @Soleil….forse aveva mal di denti ed ha saltato la lezione, pensa che poi è diventato persino vescovo….brrrrr

  4. Anch'io sono come te. E non per un'esperienza negativa, ma per il fatto
    che con un estraneo, riesco ad essere più sincera.

  5. i tuoi genitori avrebbero fatto meglio ad incoraggiare il pensiero originale che avevi e la sincerità di sentimenti, più che avere paura della figuraccia di fronte al prete.

I commenti sono chiusi.