e-mariuccio-fa-il-furbetto

Ieri ora di punta al super, a mezzogiorno in fila alla cassa siamo quasi tutti con sacchetto di pollo allo spiedo o busta di salame e baguette in mano pronti per ri-scappare a casa per la pausa pranzo.

Coda lunga nelle due casse, butto l'occhio e vedo una ragazza nuova (ecco il perchè) decido di fermarmi in una senza fare il salto della quaglia da una parte all'altra, davanti a me c'è un lavoratore (con panino, banana e bottiglietta d'acqua) che parla di lavoro al cell, più avanti una signora CAritas, AC e tanto altro (la conosco di vista) ed altre due signore con carrello di cui una si accinge a scaricare sul nastro.

Dalla mia destra sbuca un signore anziano con due bottiglioni di vino bianco ed un filtro per caffettiera, si saluta con la signora Caritas ed iniziano a ciarlare.

Beh ho capito subito che il simpatico anziano voleva sorpassare me ed il lavoratore, man mano ci guarda e parla ed intanto si infila sempre più nella fila, mano a mano appoggia i suoi bottiglioni sempre più in linea retta nella fila.

La signora Caritas appoggia i suoi acquisti sul nastro, il simpatico anziano con la scusa che pesano appoggia i suoi bottiglioni dentro ai cestini vicini all'inizio nastro e ci sorride.

Il lavoratore continua la sua telefonata, nel momento che sul nastro si libera spazio ecco che l'anziano sorridendo  chiede al lavoratore "c'era prima lei o io?"

Il lavoratore interrompendosi lo guarda dubbioso e…….

Intervengo io "veramente lei era dopo di me"

"ah sì oh certo ci mancherebbe non volevo passare davanti a nessuno"

Ah sì? strano ho avuto tutt'altra impressione penso tra me, elargendo un sorriso di circostanza.

Intanto la signora CAritas finisce di caricare la sua roba, il lavoratore ha fatto in tempo ad andarsene e mentre la cassiera inizia con il mio conto, la signora lo saluta

" Ciao Mariuccio, stammi bene e salutami Angela"

Scambio di convenevoli ed io penso…..e bravo Mariuccio, volevi proprio fregarci alla grande.

Tagliatelle gamberi e zucchine

Stasera con Alle ci siamo trovate su skipe, siamo state quasi un'ora a raccontarcela mentre Bimba in semilibertà nella mia camera ne combinava di belle, parla tu che parlo anch'io al momento dei saluti ci siamo scambiate la classica frase che quasi ogni donna domanda all'amica "cosa prepari per cena?"

Così ho pensato di fotografare la mia cena e condividerla con voi e con ALLE .

Se siete molto fortunate ad avere una mamma che prepara ancora la pasta in casa ed elargisce generose porzioni in parti uguali ai suoi figli siete a metà dell'opera, altrimenti van bene delle classiche tagliatelle all'uovo confezionate o altro formato di pasta anche corta.

Se siete ancora più fortunate nel giorno di mercato al banco del pesce fresco troverete dei buonissimi e cicciosi gamberi grigi già puliti dalla signora del pesce, che di solito usa per cucinare del fritto fresco, ma che essendo ora di sbaraccare  le era avanzato e quindi alla domanda "li ho solo già puliti vanno bene lo stesso?" come risposta le ho fatto un sorriso da qui alle alpi "van benissimo!"

Le zucchine per via del brodo di Bimba non mancano mai.

L'aglio viene rifornito da Mister Orto in quantità imbarazzanti.

Così non vi rimane che prendere una padella, mettere olio extra di oliva ed uno spicchio d'aglio, aggiungere i gamberi lavati e spruzzate con vino bianco, salare ,pepare e cuocere per una decina di minuti.

sugo gamberi e zucchine

Se avete un Prince che non mangia verdura dovrete fare un secondo passaggio, le zucchine che avrete tagliato a julienne dovreste versarle in una seconda padella e dopo una veloce rosolata aggiungervi i gamberi che sfameranno voi e la vostra metà lasciando la porzione nuda per il Prince.

Abbiate cura di trasbordare anche un po' di puccetta.

sugo gamberi e zucchine1

Lasciate insaporire dieci minuti, a fine cottura della pasta dividete la porzione per i Prince e quelle per voi, fate saltare nella padella macinate del pepe nero e servite con un buon vino bianco.

sugo gamberi e zucchine2

Buon appetito

I metodi per perdere peso sono tanti ed infiniti, duraturi o di facile ripresa, affamanti oppure leggeri e piacevoli.

Il classico con dieta equilibrata di solito dura il tempo di far la spesa per due giorni perchè poi non sempre si ha voglia e tempo per uscire a comprare i giusti ingredienti ed improvvisi un casalingo mccrispy bacon con fondi di pancetta e svizzere comprate di velocità raccattate nel banco frigo, procurando una gran gioia familiare per lo scampato pericolo di menù sano ed equilibrato.

L'influenza: beh ormai non è stagione e tutt'al più un leggero raffreddore potrebbe contrastare l'ingoio vorace e rallentare la masticazione.

Un familiare che non sta bene: con Bimba ahimè abbiamo già dato e speriamo davvero di non dover veder più la pancia piatta per questo motivo.

Le corna: c'è chi è "fortunata" e si prosciuga d'amore e deve ricomprare i pantaloni perchè le corna funzionano da antifame, anche qui niente da fare il tempo affamante è durato lo spazio di sei pasti troppo pochi per scendere di almeno un paio di taglie.

Il mal di denti e qui devo dire che in un giorno e mezzo ho perso un chilo e mezzo, certo c'è un po' da soffrire e da perderci in voglia di chiacchierare, però l'effetto è immediato e se si resiste un po' tra un magico sinflex e l'altro c'è buona possibilità di aumentare la perdita di etti, sempre che passato il dolore non si ricominci con il ingurgitare sciolto quotidiano.

…..intanto vado a prendermi la pastiglietta magica arancione che se non ho voluto soffrire per il parto figuriamoci per il mal di denti….

 

torta-alla-pannatartufata-vs-crostata-di-frutta

Nonostante le mie parole di convincimento "viene meglio in foto" , "anche tua sorella la mangia", "alla tua mamma piace tanto" la torta alla panna e chantilly  non era stata scelta da Prince come dolce per la cena di festeggiamento della Cresima.

Nonostante la sua passione per il cioccolato bianco, ed avendo fatto preparare una tartufata bianca dal nostro pasticcere di fiducia per fargliela assaggiare, Prince non ha cambiato idea vuole la crostata di frutta.

Marito, cognata e nipote grande ringraziano, ma Prince è avvertito "ti mangi anche la frutta e non solo la frolla".

Per fortuna, la domenica seguente in occasione del pranzo per festeggiare la Prima Comunione di nipote piccola lei ha scelto la torta panna e fragole.

Grazie amore della zia

ho-letto-non-vi-lascero-orfani-di-daria-bignardi

non_vi_lascero_orfani

Daria Bignardi mi piace sin dai primi tempi di "mezz'ora D'ARIA " quando su Deejay parlava di libri, mi piaceva nel primo GF, la seguo nelle sue Invasioni Barbariche e la rubrica di VAnity FAir è tra le prime che leggo dopo le lettere al direttore.

Mentre leggevo questo libro avevo nelle orecchie la sua voce narrante che tatno mi piace ascoltare, ci son pezzi di vera commozione ed altri in cui ho riso ad esempio nel racconto del gatto Micione che sdraiato sopra al televisore con la sua coda impediva la visione della tv.

Mi ha fatto pensare come i genitori sono fondamentali nella nostra routine di giovani adulti, siamo abituati a pensarli ovviamente pronti ad aspettare i nostri tempi di visita ed a volte l'imprevisto cambia il senso della quotidianità.

Veramente possiamo dire "no, io sarò diversa?" forse no, forse ci illudiamo di esserlo, ma sicuramente assomigliamo alle nostre madri molto più di quanto siamo disposte ad ammettere.