diamoci un taglio

Nei momenti di cambiamento ci vuole un bel taglio di capelli.

Niente di stravagante solo un bel taglio sfilato appena sotto le spalle ad alleggerire la lunga chioma vista nelle foto del compleanno di Bimba.

Per l'occasione son tornata dalla mia parrucchiera storica, un favorevole incastro cosmico ovvero ponte lavorativo e marito a casa di mattina mi ha permesso di andare in città vicina con calma e lasciarmi sfoltire la chioma ad arte.

La ragazza da cui sono andata qui dietro l'angolo è bravina, il colore lo fa bello però come taglio lo trovo un po' vecchiotto probabilmente non frequenta corsi di aggiornamento e così lo sfilato fatto da lei rimaneva un po' pesante.

Invece questo di parrucchiera storica ti lascia la testa leggera ed ad ogni movimento le ciocche si muovono, per almeno tre mesi (ed anche dipiù) asciungandoli a testa in giù rimangono in ordine senza dover lavorare troppo di spazzola se non nella parte del ciuffo laterale.

Anche la piega è fantastica, un semplice mosso fatto con la spazzola che nonostante il liscio dei miei capelli rimane per almeno un paio di giorni, l'unica volta che ho chiesto la stessa piega dietro l'angolo son uscita con una testa da signora.

Sì ok che forse a 39 anni dovrei iniziare a considerarmi una signora, però quello era veramente troppo signora stile cinquantenne in crociera.

La Storica ha detto che almeno sino ai 45 posso tenerli lunghi come adesso poi bisogna accorciare, quindi ho ancora sei anni di sfilature da godermi prima di pensare di andare in crociera

 

Annunci