Oggi esco dal lavoro pedalando allegra sulla mia bici bordeaux, mi passa a fianco un'automobile che si ferma un metro più avanti proprio in mezzo alla strada.

Esce un ragazzo alto occhialuto e abbastanza carino, mi guarda e mi dice " Ciao sono XXXXX" sul momento lo guardo come fosse un matto e poi collego il suo nome al mio compagno di classe delle elementari, che durante la settimana rimaneva a dormire dalla zia, perchè lui abitava in una cascina a 15 km e per comodità di mezzi veniva a scuola nel mio pianuroso paese.

"Ciao! sì mi ricordo di te"

E lui si avvicina:

"Ti ho vista e ti ho riconosciuta da come sorridevi, sono di fretta, ma volevo proprio salutarti"

Baci di circostanza e cosa fai, dove lavori, hai bambini, il dialogo è stato breve anche per via del traffico quasi bloccato, ma è stato bello rivedere una persona che l'ultima volta aveva 29 anni in meno, portava una blusa nera con fiocco azzurro e ci accingevamo a fare l'esame di quinta elementare.

Tornata a casa ho raccontato al Marito ed ho spolverato il vecchio album di fotografie della scuola, Prince si è divertito a vedere persone che conosce.

 E poi il mio ego femminile se l'è anche un po' tirata se dopo tutti questi anni son stata riconosciuta dal sorriso.

tzè….alla faccia di facebook

Annunci

9 pensieri riguardo “

  1. Te l'ho già scritto che sembri la sorella maggiore di Bimba e te la quà (lombardismo) la conferma…

  2. E brava Agrimonia che blocca il traffico con un sorriso
    Comunque anche il tuo ex compagno, che vista!!!

  3. Allora la normalità non è emigrata sulla Luna…. o peggio, su Plutone!
    Bellissimo!!!!!!!!!

  4. Un incontro degno di un romanzo o di un film hollywoodiano. Con un sorriso hai bloccato il traffico… autostima alle stelle!! ^_*

  5. in senso buono, la bicicletta val piu' di facebook perche' ora come allora sei sempre appetitosa

I commenti sono chiusi.