prof-moderni

L'epilogo dei cinque in inglese e francese è che Prince inizierà ad andare da una ragazza per delle ripetizioni.

Di francese ripassarà le basi anche di fonetica in cui la prof si è davvero soffermata anzi saltato dle tutto, il discorso devono sentirlo perchè serve più parlarlo che scriverlo non mi trova d'accordo perchè allora le verifiche le fai solo orali e non scritte dove poi ovviamente ci saranno degli errori perchè non sanno che il suono e a volte è l'unione di ai  e che la parole femminili hanno la e che non viene pronunciata ma deve essere scritta.

Di inglese c'è stato un cambio di prof, a quanto pare i ragazzi non si trovano bene perchè severa e volgare .

Prince racconta di un compagno che chiesta una spiegazione di una parola semplice, ma di cui al momento non ricordava il significato lei abbia risposto scocciata attaccati.

Questo ha trovato riscontro anche nel fatto che una prof di Mate in supplenza nella loro classe ha raccontato ai ragazzi che la teacher ha ricevuto un richiamo scritto da un gruppo di genitori per il comportamento aggressivo.

Trovo la cosa sbagliata, una prof non dovrebbe sminuire una collega soprattutto perchè non sai la classe che ha davanti.

Con la teacher ho avuto un colloquio ed ho trovato una donna decisa e sinceramente delusa da tutta la classe capisce che ci sono delle buone potenzialità, ma vede molta fretta nel svolgere i compiti e assenza di partecipazione e di metodo di studio, nel mio piccolo riscontro queste cose in Prince così dopo i vari castighi e urla ho ceduto all'idea delle ripetizioni chissà che così non si dia una smossa, il suo contributo alle spese sarà l'eliminazione di sky perchè non si può avere tutto.

Stamani alle sette del mattino mi sembrava di essere lo psicologo di "In treatment" lo incorraggiavo per la verifica di francese, ieri abbiamo ripassato insieme e le regole le sa deve prendere sicurezza  e soffermarsi senza fretta su quello che scrive.

Inoltre ho cercato di arginare i danni della prof di Mate, spiegandogli che per una prof che trova una classe ben preparata ed appassionata è più facile:

" pensa a come potrebbe sentirsi la teacher, vede che non partecipate sa che alcune cose del programma dovreste saperle ed invece i risultati sono disastrosi le sue sole armi sono farvi fare più esercizi possibili e per lei certo non è bello spiegare in un clima di silenzio e indifferenza"

Lui mi ascoltava pucciando i rigoli ed ha annuito.

"vedrai che quando i voti miglioreranno anche lei sarà più disponibile a me è successo così la prof di matematica"

E' uscito abbastanza rincuorato, speriamo che vada bene stavolta ce l'ha messa tutta perchè ieri mi ha proprio chiesto aiuto per ripassare francese cosa che di solito non fa. 

Altro segno di modernità: i prof che chiedono o accettano l'amicizia su FB da parte dei loro alunni.

Boh non so… sarò io che ragiono come nel medioevo, ma mi sembra una gran stronzata.

Annunci

9 pensieri riguardo “prof-moderni

  1. Agri cosa devo dirti, qui altro che prof moderni, il quaderno con i compiti i prof lo mettono in linea….i voti li trovi solo in linea con un codice particolare che ti danno all'inizio della 6éme…se vuoi aprlare con loro devi chiedere  l'aapuntamento possibilmente via mail..etc…
    quindi non dico altro altro

    per il resto, hai fatto bene a prednere qualcuno per Prince, magari ha solo bisogno di rpendere confidenza in se stesso e le cose andranno meglio…
    non so che dirti, Cris se non étranquilla e serena é piu' facile che sbagli, alcuni prof la sostengono eprché essendo molto timida non parla la stanno lodando e lei ha ottimi risultati ( a pate la dictée)…
    in inglese, (sincerametne non soc ome faccia) é eccellente, le piace, la prof é dinamica, li fà giocare molto e imparano uns acco dic ose nuove,ricerche su ricerche su argomenti a loro interessanti e voilà il risultato..alle volte anche i prof non sono troppo capaci di attirare i ragazzi…
    in bocca al lupo epr il compito!!

  2. Penso che i professori doverbbero mantenere una certa distanza dagli alunni soprattutto per non esserne "spiati". quindi io se fossi insegnante non darei l'amicizia a un alunno, ma da genitore potrebbe farmi paicere avere un canale per, in caso di emergenza o problemi,…beh onestamnete SPIARE mio figlio ("chiedere informazioni" è più politically correct?).
    Certamente "Attaccati" non è una parola da dire a un alunno. Mai.

    Tu però hai fatto un ottimo lavoro nel non demonizzare l'insegnante. Se la cosa si ripetesse potreste prendere provvedimenti ma a fronte di un episodio isolato direi anche io di stare dalla parte della teacher.

    Hai fatto bene anche con le ripetizioni. Forse un altro insegnante può trovare il canale giusto per sbloccare Prince.

  3. Il mondo della scuola è vario e ricco di sorprese…
    Mi lascia perplessa il fatto che dei docenti si scambino l'amicizia con gli alunni su Fb: una certa distanza è consigliabile, pur avendo in classe un clima amichevole e di confidenza. Sempre, però, con la consapevolezza dei diversi ruoli: io docente, tu discepolo…
    E comunque, sempre, rispetto reciproco.
    Hai fatto bene a non dare peso a quell'espressione infelice della docente rivolta allo studente, anche perché, come ha sottolineato pure l'esimio mons.Fisichella di fronte alle esternazioni del nostro amato premier, bisogna sempre 'contestualizzare' i fatti… Speriamo che sia stato solo uno scatto di impazienza, di fronte all'ennesima richiesta di un dodicenne magari disattento fino a quel momento…
    E neppure una gran cima dev'essere quell'insegnante di mate, venuta per un'ora di supplenza..
    Chiudo 'el pefèl' (=il lungo scritto) con l'augurio a Prince di risalire la china verso brillanti risultati.
    Ehi, Prince, ricorda che, ahimè, la fatica è una compagna dello studente…
    Magari avessero inventato la trasmissione dei saperi attraverso lo sguardo fin nel cervello degli alunni!

  4. Ma mamma!!! Ti pare dire queste cose??!!??
    (((io stò facendo un fioretto: niente parolacce che sennò mi viene fuori un camallo, prima ancora che impari a dire mamma e papà)))

    Facebook stà veramente tirando fuori il peggio delle persone! Pensa che io non accetto i genitori delle mie bimbe (e ce ne sono, che mi chiedono amicizia) e non sono un'insegnante! Che roba…

    ps-dai Stefano! qualche materia più ostica c'è, mica si può essere bravi in tutto! Piccolo sforzo per avere almeno il 6! Forza!!!

  5. Nn sono su FB e mai ci sarò.. sentire che i professori accetano e scambiano amicizia con gli alunni… se questo è il nuovo che avanza… poveri noi… : (

  6. Sottolineo e sottoscrivo: è veramente una grande stronzata questa dell'amicizia su FB tra professori e alunni.
    E mi permetto di concordare con te anche sulla mancanza di tatto e di psicologia (due delle qualità più importanti che dovrebbe avere qualsiasi professore…) della prof. di Mate.

  7. Se fossi un insegnante e avessi tra gli amici di facebook i miei studenti sarei imbarazzatissima…. insomma, ad ognuno il proprio ruolo, i prof non dovrebbero accettare “amicizie” tra studenti, andrebbe meno il rapporto di rispetto che deve esserci.
    Nessuna prof poi dovrebbe parlare male di un’altra ai ragazzi, voglio vedere se resisterà l’autorevolezza di questa insegnante criticata.

    Dai che Prince recupererà tutti i brutti voti, con le lezioni extra rientrerà alla grande!!!

  8. concordo con te e con molti commenti, l'essere non solidali tra insegnanti o tra insegnanti e genitori e' rischioso, perche' i ragazzi tendono a insinuarsi nelle brecce d'autorita… quindi hai fatto benissimo a non andare addosso all'insegnante, come ha fatto male la supplente a svelare le magagne della collega…
    Sugli insegnanti su fb e' un discorso molto articolato,,, alcuni insegnanti accettano l'amicizia su fb dei ragazzi per stabilire un legame e tenere sott'occhio i giri di alcuni alunni… non lo so.
    Per fortuna non sono insegnante.

    PS:poi i ragazzi solitamente mettono le privacy tutte in chiaro, e' davvero facile vederne i movimenti, nel bene e nel male. Mi chiedo, non dovrebbero fare un corso a scuola sul spiegare le privacy di fb, per metterli al riparo da eventuali insidie…

  9. non è una bella cosa che un insegnante risponda "attaccati" agli studenti, tradisce l'aver perso il controllo della classe e di sè stessi, dovrebbero essere più consapevoli del loro ruolo; anche se potrei capire se questa uscita fosse occasionale, momenti neri in cui si perde il  controllo capitano a tutti, ma se è sempre così è meglio che cambi lavoro, anche per la sua salute.
    Capita anche a noi genitori di arrabbiarci con i figli, ma noi non abbiamo  fatto la scuola di genitori, e per gli insegnanti quello è lavoro.
    ciao.

I commenti sono chiusi.