economia domestica applicata alla bellezza

Uno dei vantaggi di essere tornata al lavoro è quello di ricevere notizie variegate su persone che possono sicuramente aiutare a rendere l'economia domestica una scienza applicabile anche alla bellezza di noi donne.

L'argomento con Amica Reparto son state le punturine di acido glicolico e ialuronico a cui diverse conocenti si sottopongono recandosi in pellegrinaggio  da una nota dermatologa di zona.

La differenza è effettivamente visibile, la pelle è splendente e senza particolare make-up le vedi davvero più belle rispetto alle pre-iniezioni.

La teoria di una di queste fan di punturine è che:

Una crema seria costa sui 50 euro, di solito se durano un paio di mesi è tanto, quindi a conti fatti possiamo dire che spenderemo  circa 300 euro l'anno di creme da alta profumeria.

Trattamenti dall'estetista con pulizia del viso e applicazione dell'acido come minimo siamo sempre sui 60-70 euro.

A conti fatti da questa dermatologa si spendono 150 euro per le punturine che la prima volta durano circa sei mesi, ma dopo molto di più perchè la pelle ci mette meno tempo ad assorbirle, quindi è più conveniente e risparmioso fare le punturine e non devi avere lo sbattimento ogni giorno di applicare creme e sieri miracolosi.

Il discorso non fa una piega e sia io che l'amica per adesso non ne sentiamo la necessità fisica e monetaria, per adesso la mia pelle la curo in casa e certo non sarà favolosa però mi sembra che nessuno inorridisca a guardarmi in viso .

Solo una cosa non ci spieghiamo come mai se è così positivo perchè lo facciano di nascosto dai mariti e come cavolo fanno i mariti a non accorgersene????

Io non ho bisogno di fare le cose di nascosto prossimamente ho in programma un tatuaggio, certo il Marito mi ha detto di farlo in fronte, ma non mi mette alla porta e naturalmente saprò aspettare il momento giusto in cui questo mio sfizio non peserà su altre spese molto più importanti, forse per loro non è così la necessità di essere favolose non può aspettare.

p.s. sono a casa con Bimba convalescente.

 

Annunci

12 pensieri riguardo “economia domestica applicata alla bellezza

  1. ecco, vedi, solo al pensiero di questo ago, piccolino per l'amor di dio, che m si infila sotto pelle, vicino agli occhi, vicino alla bocca, ecco…io rabbrividisco e mi viene un po' di pelle d'oca anche sulla lingua, insomma mi fa un po' paura, quindi evito

  2. E perchè lo fanno di nascosto? mi sembra assurdo. A meno che non vogliano far arrabbiare i mariti per i soldi spesi, mi viene in mente solo questo motivo.

  3. C’è chi pensa tutto il giorno a farsi bella e chi, per fortuna, ha altro per la mente e come interessi….

  4. A me fanno un po' paura perchè ho la pelle molto sensibile e ho già avuto parecchie reazioni strane a creme e trattamenti.
    Poi non mi fido molto del business che c'è intorno dove anche i dermatologi marciano di bestia! Cmq tu non ne hai bisogno 🙂

    baci extramamma

  5. non è il bisogno di queste donne di farsi le punturine, magari tra qualche anno le farò anch'io anche se una liposcultura mi sarebbe più utile….quello che mi ha stupito è il farlo di nascosto.

    @smile eheh anch'io ho riso, ma ho deciso che lo faccio lo stesso

  6. guarda io non mi tupisco piu' di nulla, anche qui ci sono donne che fanno di tutto e di piu' di nascosto dal marito, ma siamo poi ben sicuri che non se ne rendano conto? oppure volgiono solo far finta di non vedere?
    mah!! tu comunque non né haibisogno…!!

  7. boh anche se il ragionamento non fa una piega. le punturine non mi interessano molto, non sono una persona che ha mai fatto affidamento sulla sua bellezza, o sulla luminosita' della sua pelle, ed essendo molto allergica non posso trafficare granche' con prodotti… e poi questi mariti devono essere proprio ciechi (o guardar altrove) no?
    pero' mi intriga questo: che tatuaggio ti fai?

  8. beh, visto così non ci avevo mai riflettuto… certo magari i risultati sono miracolosi, ma il portafoglio?

    cmq non lo si dice a nessuno per vanità… secondo me!

  9. tuo marito mi sta proprio simpatico, ha il dono della sintesi tipicamente maschile unita all'humor tipicamente britannico :-D.
    Sul tatuaggio io sarei contrario per il fatto che ce lo hanno proprio tutti, l'unico modo per distinguersi è non averlo, e poi quando si invecchierà, cosa che prima o poi spetta a tutti, non so se hai notato tatuaggi su persone sulla sessantina, fa come un effetti di polverosa tenda nella casa della nonna. ciao!

I commenti sono chiusi.