vacanze-ad-isola-rossa-post-lungo

Tempo di lettura previsto: 4 minuti comodi

 Premessa:
Visto che l'anno scorso qualche commento di NON amici insinuava che facessi pubblicità al campeggio dietro compenso, specifico solo che i luoghi, nomi di ristoranti e supermercati sono nominati con il solo scopo di raccontare la nostra vacanza in modo che se qualcuno volesse andare nello stesso luogo possa avere già dei punti di rifrimento come abbiamo trovato noi su di un forum prima della partenza.

Mi sono spiegata???

Ci siamo imbarcati venerdì sera al porto di Genova con GRandi Navi Veloci, molto organizzati  nel far salire le auto in modo ordinato, la nave molto bella con sala cinema, bazar  e ristoranti con il personale pronto a soddisfare le varie richieste dal lettino alla sponda per il letto al microonde per scaldare il biberon.

 Noi abbiamo prenotato una cabina con oblò e se da un lato c'era il bello di guardare il mare dall'altro un rumore esterno della struttura non ci ha permesso un sonno profondo già compromesso dal cambio letto, ma l'importante era che Bimba dormisse ed infatti lei è crollata secca come sua abitudine.
La sveglia è stata alle 05,50 (sì leggete bene) l'arrivo previsto per le sette, bisogna lasciare le cabine un'ora e mezza prima dell'arrivo in modo che il personale possa ri-preparare la nave per il ritorno.

Arrivati a Porto Torres e sbarcati con pupi e auto ci attendono circa 50 km di strada per arrivare ad Isola Rossa, il sole è bellissimo e ci deliziamo subito del verde panorama collinare che mi ricorda l'Abruzzo dei miei nonni, proseguendo le colline diventano più brulle lasciando il posto a vere e proprie montagne, ma non come le conosciamo noi sono a tratti alberate ed a tratti con cespugli.
 
La piccola cittadina Isola Rossa è praticamente una penisola ed infatti ai due lati del paese ci sono due spiagge distanti tra loro tre minuti di auto.
La principale quella che fa da lungomare e dove si trova anche il porto si chiama “ Spiaggia Longa”  cosa particolare qui e nelle altre cittadine che abbiamo girato le spiagge sono tutte libere, con gli ombrelloni c’è solo un piccolissimo tratto.
Sappiate che non esistono docce per sciacquarsi e anche se l’acqua del mare non è fastidiosa come nell’Adriatico noi ci siamo attrezzati con uno spruzzino di acqua dolce da utilizzare per viso e mani e per lavare Bimba.

Isola Rossa 1(Spiaggia Longa)

La prima sorpresa è stata l’appartamento che doveva essere un bi-locale in zona borgo antico ed invece ci hanno dato un plus a tre locali arredato benissimo con tanto di pale al soffitto.
Ovviamente Marito non ha fatto notare l’errore, chi siamo noi per insegnare il mestiere all’agenzia?
 
Subito ci siamo sistemati e guardati in giro per la spesa, ci sono vari mini-market di solito andavamo in un “supermercato” molto mini vicino al porto (distanza da noi al passo vacanze 5 minuti) dove i prezzi in particolare di frutta e verdura erano come i nostri.
Vicino si trovava una rosticceria che al mattino sfornava brioche fresche.
Piccolo particolare: nell’ultima settimana di giugno erano molto più grosse di quelle della settimana di inizio luglio, arrivando più turisti hanno ridotto la grandezza per farne di più.
 
Ero partita da casa con la scorta di omogeneizzati per Bimba, una volta in paese mi sono trovata bene ad acquistarli in farmacia dove c’era la marca Dieterba a prezzo molto più conveniente del Plasmon nei super, per chi come me usa il Neolatte c’era anche quello.

Isola Rossa 4
(Bimba e Agri alla Spiaggia Longa)
 

Segnalo anch’io come la ragazza del forum da cui abbiamo preso indicazioni utili che l’unico bancomat del paese si trova in zona porto, bisogna scendere e sotto il muraglione c’è l’amato arnese.
 
Siamo andati un paio di sere a prendere la pizza nella pizzeria che aveva sempre il pienone ai tavoli e dove da voci di spiaggia la pizza era buonissima.
Verissimo “da Michele” la pizza è veramente buona, pasta sottile, ma mai secca o gommosa, saporita davvero buona come poche volte abbiamo mangiato.

 
DA luglio in poi nella via del lungo mare per tre volte la settimana c’è il mercatino serale e quindi la via diventa zona pedonale con divieto di sosta non fate come un auto belga che aveva nel parabrezza ben quattro multe, passandogli davanti  ci chiedevamo dove fossero finiti i proprietari.
 
Parliamo della spiaggia e del mare.
Bello! un mare trasparente con tanti pesciolini che arrivavano a riva, Marito e Prince si sono dedicati parecchio alla scoperta del fondale con pinne e maschere, la spiaggia è a forma di golfo da un lato c’era il piccolo porticciolo dall’altro era roccioso dove dietro si celavano altre piccole calette, loro si facevano una lunga camminata sino alla fine della sabbia e da lì con le pinne andavano in cerca di meraviglie, hanno visto pesci colorati e persino un pesce pietra che si è mangiato un pesciolino ed un polpo ben nascosto tra le rocce, ma non abbastanza da sfuggire allo sguardo vigile di Prince.
 
isola rossa(Prince pinnato)

Abbiamo notato che con l’arrivo di Luglio e dell’aumento di turisti molti negozi aprivano e persino una seconda farmacia sistemava l’interno per il periodo affollato.
 
Causa un piccolissimo incidente all’alluce di Prince abbiamo avuto modo di vedere e di usufruire della guardia medica turistica che si trova vicino ai campi da tennis e vicino ad una chiesetta all’aperto, il servizio  copre le 24 ore, il ticket con ricevuta è di 14 euro adesso devo informarmi che forse sono rimborsabili.

Isola Rossa 3

Isola Rossa2(alla fine della spiaggia Longa raggiungibile tramite sentiero o pinne, guardando la prima foto questo è il retro del promontorio che vedete a destra)

Nel prossimo post si parlerà della spiaggia Marinedda.

Annunci

Informazioni su agrimonia71

La mondina delle parole in cerca di una nuova pianura.
Questa voce è stata pubblicata in vecchi post splinderiani. Contrassegna il permalink.

8 risposte a vacanze-ad-isola-rossa-post-lungo

  1. luviluvi ha detto:

    Bentornata! Posti stupendi!

  2. mammaoggilavora ha detto:

    ma come siete belli! foto bellissime!eheheh quello dei mercatini serali e' un grande classico per collezionare multe 🙂

  3. agrimonia ha detto:

    @Luvi…meravigliosi@Soleil…sembrava un caso da "chi l'ha visto?"    eheh hai visto il trucchetto per non far vedere la trippa? foto con Bimba davanti a coprire la panza ed i fianchi allargati 

  4. azalearossa1958 ha detto:

    Ma… sono già arrivata in fondo?Mi hai fatto venire la nostalgia della Sardegna, anche se ero in un'altra zona, mi sono trovata ugualmente bene!

  5. mammaoggilavora ha detto:

    ma non ce ne e' mica di trippa, si vede dall'ombra!Comunque e' vero che l'acqua trasparente rinfresca solo a guardarla,  ora quanto metterei  i piedi dentro qualche tua foto

  6. ilmaredentrome ha detto:

    Bellissimo ed interessante resoconto. Isola rossa la conosco, ci sono stata da ragazza con l’allora morosetto, è un posto molto bello! Sarà che sono 12 anni che vado in Sardegna tutti gli anni? Ma è sempre meravigliosa… il mare è una sfumatura di azzurri!
    Poi, mi ripeterò, ma voi siete bellissimi!

  7. paluca ha detto:

    Sposta alla Caletta di Siniscola il sito vacanziero e in pratica hai descritto in maniera impressionantemente (neologismo) uguale la nostra vacanza dell'anno scorso… e anche questo denota quanto fantastica sia la Sardegna.In merito alla tua forma non posso ovviamente lasciarmi andare in apprezzamenti ma ribadisco quanto già scritto in precedente commento: mi fai invidia per quanto sei (o comunque dimostri di essere) giovane!

  8. SemifreddoalCaffe ha detto:

    post lungo?mi sono persa nel racconto immaginando luoghi e sapori…voi siete belissimi… e il mare della Sardegna è bello quanto il mio!

I commenti sono chiusi.