Dopo tanto tempo

Una serata con amici!

Complici i vari impegni sportivi, famigliari e con in mezzo anche la malattia di Bimba era da un po' che non ci trovavamo con genitori di Amico.

Persone deliziose e divertenti con cui anche Bimba è a suo agio, è stata coccolata e passata di braccia in braccia per tutta la sera, facendo un  ulteriore giro anche tra le braccia degli zii che sono arrivati dopo cena, la piccola protagonista verso le ventidue ha fatto capire che gradiva ritirarsi nel suo lettino a riposare privando così gli adulti della sua presenza.

Prince e Amico hanno mangiato con noi velocemente, salvo poi rifugiarsi davanti alle amate onde elettromagnetiche del  televisore collegato alle varie console per sfidarsi in gare e battaglie perchè forse non lo sapete, ma per crescere bene devono riceverne una certa quantità giornaliera e se questa viene ridotta i sintomi da astinenza sono nervosismo, musi lunghi e sospiri scocciati, raramente possono anche comparire sbattimenti di porte occasionali, ma di solito prima dell'arrivo c'è già stata un altro tipo di scarica, quella genatoriale, che blocca l'ultimo sintomo .

Il menù è stato semplice:

Pasta con sugo di pomodorini, olive e pecorino, pollo disossato ripieno, mega insalatona mista, fragole con panna e tiramisù di Amica.

Oggi raccogliamo qualche piccolo avanzo, una piccola parte è già stata intaccata stamani al nostro risveglio.

Cosa c'è di più buono di una colazione con the caldo e tiramisù?

Forse quella con i pancake, ma noi siamo ragazzi semplici ed apprezziamo tutto senza particolari predilezioni.

Buona Domenica
 

        

 

Per chi vuole provare questo sughettino estivo:
4 persone:

400gr di pomodorini pelati e tritati, 80gr di olive verdi, 30gr di capperi, pecorino q.b., una cipolla rossa, un mazzetto di rucola, un mazzetto di basilico, peperoncino q.b. olio EVO.

Tritare la cipolla e farla stufare in una pentola con olio e poca acqua, unire i pomodorini e far cuocere 10 min, tritare le olive ed i capperi ed aggiungerli ai pomodorini. Far cuocere la pasta, iniziate a tritare il basilico e la rucola e tenete da parte, scolate la pasta e fatela saltare nel sugo preparato aggiungendo il peperoncino, il trito basilico-rucola, spegnete, irrorate con un filo d'olio EVO, pecorino grattuggiato e buon appetito!                   

Annunci

3 anni di post

Esattamente tre anni fa alle ore 19,00 nasceva  "la mondina delle parole"

il primo post:

Piove.

Nelle verdi risaie piove copiosamente.

Non esiste più il "mare a quadretti", ma una distesa verde somigliante ad un soffice prato.

Sono le piantine di riso che ormai sono spuntate e che accompagnano il loro arrivo con un numero disarmante di odiose zanzare…

Benvenuti in pianura padana.

Grazie a tutte/i  le/gli amiche/ci  blogger che sono passati e si sono fermati a lasciare i loro pensieri.

Siete un mondo meraviglioso.

 

mmmh

Oggi devo andare dalla dietista, sono calata meno kg rispetto a quelli prefissati.

Dunque una prima scusa potrebbe essere: le due settimane di clausura in cui non ero libera di uscire per fare la spesa giusta, poi potrei inventarmi che sono quasi vicina al ciclo e quindi si sa che siamo un pochino più gonfie, non sono riuscita a camminare appunto perchè Bimba era malata, faceva freddo ho bevuto poco perchè non avevo sete e poi???

Si accettano suggerimenti

                             Bimba aggiornato

Ritorno a testa alta

Premessa:
Quattro anni fa Prince iniziò a giocare a calcio qui nel paesello, lui si sentiva portiere e visto che comunque il calcio non gli era mai interessato i suoi piedi non erano adatti al gioco di campo, ma fu subito evidente che aveva istinto e coraggio di tuffarsi senza paura tutto questo senza mai essersi allenato o guardato una partita in tv.
Giocò una sola stagione con i suoi "amici" erano tutti campioni e tutti in grado di giudicare gli altri, al minimo errore dalla panchina gli arrivavano parolacce a non finire senza che l'allenatore dicesse nemmeno beh, questo non succedeva con l'altro portiere un tipino sveglio che chiamerò leader piccolo temuto da tutti.

Un anno da incubo la cui conclusione dopo una mezza rissa negli spogliatoi fu "non gioco più" tra lacrime di rabbia.

Invece continuò a giocare andando nella sua attuale società con tutto il carico di complicanze che possono arrivare dal non conoscere nessuno e senza un' adeguata conoscenza  di quello che il suo ingrato ruolo  consisteva, poichè il presunto allenatore dei portieri dl paesello a parte due cavolate l'unico insegnamento era stato di sputare nei guanti e non vi dico quanto mi arrabbiai di questa cosa.

Qui invece l'allenatore dei portieri ebbe fiducia in lui e nelle sue capacità che sommate ad un carattere che ascolta gli insegnamenti ed alla tanta voglia di imparare darono il risultato attuale, i deficit iniziali sono scomparsi ed il suo miglioramente è visibile già nell'atteggiamento di porsi tra i pali, nel suo sguardo sicuro e nei movimenti scattanti.

Questi anni sono stati una vera scuola di vita più che una scuola calcio, per via della risolutezza che ha dovuto tirar fuori per tenere testa ad alcuni elementi.

Tra alti e bassi sono passati tre anni, le ingiustizie ci sono anche qui ma è riuscito ad integrarsi nello spogliatoio ed a conquistare la fiducia dei suoi compagni (da qui la gelosia di un compagno con lo stesso ruolo).

Nell'ultimo anno spesso tra compagni di scuola e quindi ex compagni di squadra si ritrovano in un campetto a giocare a calcio e qui ogni tanto il piccolo leader decide chi è dentro, chi è fuori, chi è sfigato ed è successo che arrivasse a casa incazzato come una vipera, però il piccolo leader ha potere decisionale anche su alcuni più grandi perchè ha un carattere forte e per assurdo viene temuto.

Piccolo leader si è sempre ritenuto un super campione, questo sino ad ieri.

Nel torneo di ieri la squadra di Prince ha vinto la prima partita ed ha disputato la finale per il primo e secondo posto.

Prince ha terminato le due partite a zero gol subiti, nel secondo incontro leader piccolo ha sbagliato un gol quasi a porta vuota ed anche gli altri campioni non hanno combinato niente, per finire sono andati ai rigori e proprio il super leader ha sbagliato un rigore dando così la vittoria all'altra squadra.

Prince è arrivato a casa pieno di orgoglio, perchè ha dimostrato a tutti il suo valore poichè nella seconda partita gli sono arrivati una pioggia di palloni e nemmeno uno è andato in porta e soprattutto perchè alla fine leader piccolo piagnucolava nello spogliatoio ferito nel suo orgoglio di super campione, soprattutto perchè i giocatori di campo egoisticamente non hanno fatto nemmeno giocare le due riserve presenti che si sono giustamente scocciati.

Un bagno di umiltà ogni tanto fa bene a tutti.

Prince ha vissuto la giornata di ieri come il suo riscatto, è andato via in lacrime ed è tornato dimostrando a tutti il suo valore con i fatti e non con le parole.

Per la cronaca stamani si è alzato con una capigliatura da paura "mamma ho giocato tutta notte a calcio e facevo anche gol"

Era iper orgoglioso e "per un po' leader piccolo starà zitto dopo la sua figuraccia"

che-settimana-figosa

Questa è stata l'esclamazione di Prince lunedì al ritorno da scuola perchè:

Lunedì = ginnastica  (orario scolastico)

Martedì = ginnastica , perchè la prof di matematica ha portato una classe in gita.

Mercoledì (oggi) = torneo di calcetto scolastico

Giovedì = ginnastica (orario scolastico)

Direi che fare quattro giorni su sei attività sportiva è proprio figoso.

Riguardo al torneo di calcetto, stamani è partito con tutto il "bardamento" da portiere con in più le ginocchiere, questo per evitare traumi durante qualche parata e con i parastinchi perchè "alcuni non sanno giocare e non sanno stoppare la palla, non voglio farmi male".

Per l'occasione è sceso nel paesello il nonno cittadino che fermandosi anche a pranzo si coccolerà i suoi due gioielli.