si-dice

…che una coppia la cui bambina compirà un anno a maggio avesse chiesto al prete del paese di circa 300 persone (ad esser larghi nei numeri) il Battesimo della piccola.

Il Prete si è rifiutato perchè non li ha mai visti in chiesa e "non li conosce"

La coppia lo racconta in giro quasi divertita dalla cosa e ripiegando la cerimonia nella parrocchia della città grande dove i nonni risiedono.

A mio parere non avrei troppo da vantarmene in giro e fare una figuraccia del genere perchè se loro pensano di mettere in ridicolo il prete per me non è così, quelli in ridicolo sono la coppia; si possono o no condividere i dettami della nostra religione, ma nel momento che fai la scelta di chiedere dei sacramenti ci sono delle regole da seguire e se non intendi seguirle si è liberi di vivere come si vuole, non siamo certi "obbligati" a battezzare i nostri bimbi.

 

Questa per me è pura ipocrisia, la bimba verrà battezzata per la festa e per i regali e non per il valore del sacramento.

Annunci

10 pensieri riguardo “si-dice

  1. Concordo con te.
    Credo che il bimbo debba seguire i princìpi dei genitori…se i genitori non sono praticanti, perchè far fare al bimbo qualcosa tanto per??

    Molti genitori dicono…io voglio comunque batezzare mio figlio, anche se non siamo praticanti, poi da grande deciderà…
    ma allora perchè non fare anche il rito musulmano, indù, buddista, protestante…etc..etc… visto che tanto da grande poi deciderà??

    mha!

  2. secondo me la vera decisione di libertà è NON fare il battesimo allora sì che da grande potrà decidere..altrimenti non ha senso hanno già deciso per il bimbo….mah tante teste tante idee

  3. Tocchi un tasto molto delicato.
    Lasciando perdere la figuraccia dei genitori che chiaramente battezzano la figlia solo per tutto quello che sta intorno (appunto, parenti, regalini, festa, ecc., che poco hanno a che fare con la Fede e con la religione) senza credere minimamente in ciò che stanno facendo, lasciando perdere il fatto che non sta scritto da nessuna parte che i figli vadano obbligatoriamente battezzati, a maggior ragione se non si crede, e che i battesimi più emozionanti e coinvolgenti cui ho assistito in vita mia sono stati quelli di persone adulte che sceglievano coscientemente e in Fede di compiere un passo così bello e importante, lasciando perdere tutto questo mi chiedo se è lecito che un prete, sostituendosi a Nostro Signore, dispensatore di amore e bontà, possa decidere chi battezzare o meno quando, ormai, al giorno d’oggi in Chiesa vengono celebrati matrimoni (cioè un Sacramento importantissimo) a chiunque solo perchè fa bello sposarsi in Chiesa…

  4. il discorso è+ complesso anche per il prete.

    Il battesimo lava via il peccato originale ed è un atto con il quale il bimbo entra nella famiglia della chiesa.

    Se tu rifiuti il battesimo al bambino gli impedisci l’accesso alla chiesa e il battesimo non è per religione cristiano cattolica uan cosa che una persona faccia per scelta ma è una cosa che viene fatta il primo possibile per lavare via il peccato originale.

    Indi secondo me il prete del paese ha sbagliato a non battezzare il bambino perchè di fatti lo fa rimanere nello stato di peccato ce deriva dagli errori del paradiso terrestre.

    DIverso è rifiutare il matrimonio in chiesa a chi non dimostra di credere in Dio.

    Secondo un amico più esperto di queste cose però la cheisa tende a sposare per evitare il peccato maggiore cioè che un uomo e una donna convivano facciano figli e fornichino quindi al di fuori del sacro vincolo del matrimonio.

    Perchè il prete deve avere a cura prima l’anima delle persone

  5. ma nessuno ci pensa che c’è anche gente che viene obbligata dalle circostanze (leggi i parenti) a far fare i sacramenti ai figli?
    Tipo che se no la nonna fa su un macello?
    Magari non sono sufficientemente forti, o non sono nella posizione, per rifiutarsi.

    Magari sono credenti ma non praticanti, e perchè un non praticante dovrebbe aver precluso il battesimo del figlio? Non andrà in chiesa ma se crede crede anche nel significato del battesimo, e magari è questo che ricerca. Date per scontato che questi genitori voglian fare un battesimo solo per il contorno, ma magari non è così, che ne sappiamo?

    Per altro i "si dice che" sono sempre da prendere con le pinze.

    Secondo me vi state accanendo troppo, perchè se è vero che ci sono quelli che fanno i sacramenti per il ricevimento, e il matrimonio in chiesa perchè fa figo, ci sono anche quelli che a far i sacramenti o a farli in un certo modo sono in qualche modo obbligati.

  6. Come mai a Natale e Pasqua la chiesa e strapiena, e se sommi tutte le persone che vanno sabato e domenica alle diverse funzioni, al massimo riempi le panche e le sedie???
    La Chiesa fa comodo quando si vuole… come se una preghiera o la benedizione di un bambino valessero quanto un quadrifoglio o un cornetto portafortuna!!!
    …che tristezza…

  7. @Orka…conosco bene la coppia, nessuno li obbliga è proprio un fare "perchè lo fanno tutti" il punto è che raccontare ai parenti questa cosa non fan certo una bella figura, potevano semplicemente dire che lo facevano in città perchè conosco il prete da più tempo o anche non dire niente.

    @Paluca…come la pensi il prete sinceramente non m’interessa…però loro cercare di farsi "fighi" su questa cosa non è da persone "furbe" come credono di essere

  8. Purtroppo è così! Per molti il Sacramento è solo un dettaglio…e anche di poca importanza!
    Ciao!

  9. Credo succeda la stessa cosa anche per gli altri sacramenti, matrimonio in testa.
    Oramai, più che per fede, si fa per tradizione.
    È la mancanza di consapevolezza che porta a tutto ciò.
    Buona domenica!

  10. esatto per molti i Sacramenti sono dei Dettagli e stop…purtroppo é cosi', pero' un esamino di coscenza ogni tanto dovrebbero farselo!!

I commenti sono chiusi.