Le delizie del Natale

Riemergo dalla pigrizia post-Natalizia per raccontarvi come è trasacorsa la festività.

Prima ed importante notizia la mia letterina ha dato i suoi buoni frutti,il Marito-babbonatale ne ha fatto buon uso e così sotto l’albero ho trovato un maglioncino lilla,un completino intimo color cioccolato ed il mio sospirato portafoglio nuovo che "lui" aveva cercato di farmi scegliere, ma io non avevo dato nessuna indicazione mettendomi completamente nelle sue mani e devo dire che ha rivelato un ottimo gusto (in fondo diciamocelo ha scelto me! ), c’era il mio auto regalo ovvero il balsamo corpo all’olio di argan del marocco (Alle ne sai qualcosa?) effetto hamman, ormai la parola hamman è diventata una panacea per tanti prodotti. Al Marito the prince ha voluto regalare un set da sommelier con tappi in acciaio e termometro per il vino ed io ho finalmente materializzato la bava che ogni volta scendeva dalla sua bocca quando si fermava a guardare le vetrine con gli orologi in acciaio, e quindi ecco per lui un cronografo Breil Tribe che insieme al servizio ora giusta offre anche un’ottima autodifesa essendo abbastanza massiccio.Come famiglia sono arrivati anche diversi cesti con varie leccornie abbiamo notato che quest’anno usa regalare le confezioni di rigatoni!. The Prince ha avuto la sua caccia al tesoro con tanto di papiro con gli indovinelli ed i suoi desideri son stati realizzati anche quest’anno, un televisore lcd per la sua cameretta, il multipad per la ps2 più due controler nuovi, due giochi ps2 (+ uno per il suo onomastico del giorno dopo), una mini palla da calcio, il libro con la storia di Teseo ed Arianna, il risiko SPQR di cui stiamo studiando le regole e che sosta sul tavolo in sala da due giorni con gli eserciti schierati, i famosi Triops (Orka tieniti pronta per i consigli), da alcuni zii dei soldini che con le braccine corte ha già messo al riparo da ogni spendibilità ed una tuta che lui considera il regalo di compleanno (imminente), la sua teoria è che i vestiti non sono regali di Natale (per adesso).

La giornata è iniziata bene, la mia organizzazione della cucina non ha avuto intoppi ed i famigliari hanno apprezzato tutto, anche se all’inizio son sempre un po’ timidi nel servirsi poi si sciolgono, il menù rimane sempre abbastanza classico per non urtare i loro gusti tradizionale anche se un pizzico di innovazione la riservo agli antipasti quest’anno è stata la volta dell’agliata alla monferrina.

Alle 17,00 tutto era già riordinato e sistemato nella lavastoviglie e dopo aver festeggiato il natale-commerciale ci siamo dedicati a quello religioso è ormai nostra tradizione andare alla Messa della sera , funzione che trovo molto più raccolta rispetto alla baraonda notturna ed  quella della mattina più frettolosa, di sera ormai tutto è già stato fatto e nessuno deve correre in giro, ma godersi la propria famiglia in raccolta vicinanza.

Prossimamente anche gli imprevisti natalizi che ci sono stati….eccome se ci sono stati

tavola natalizia

5 pensieri riguardo “Le delizie del Natale

  1. e come è, l’agliata alla monferrina? Non la conosco….Una domanda: ma nel portafoglio che ti hanno regalato, c’erano almeno dentro dei soldi? Ti auguro uno stupendo anno 2009!!!

  2. Spicchi di aglio,olio,sedano,prezzemolo, basilico,sale, pepe, limone (scorza tritata e succo) tritare il tutto ed aggiungere toma piemontese e ricotta passati al setaccio amalgamare bene e mettere a riposo almeno una notte in frigo e servire con crostini o pane aromatizzato ^_^

  3. Penso che possiate essere completamente soddisfatti per i regali e poi, complimenti a te per l’organizzazione!
    Aspettiamo gli imprevisti, allora…
    Ciao!

  4. primo aspettiamo gli imprevisti.
    secondo, bravissima per l’organizzazione, davvero brava, senti mi posso prenotare per un pranzo o una cena per quandov engo in Italia? perché mi sa che si mangi meglio da te, che in µMolti ristoranti…!! 😉
    sono felice di sapere che tutto é andato bene e che i componenti della fam era tutti soddisfatti e sono soddisfatti dei regali, é una bella cosa sai?

    si, ne so qualche cosa dell’olio di argane che va tanto di moda anche qui e altrove… vuoi che ti faccia vedere qual’é la pianta?

    mi hai dato uno spunto..
    ps: non mi sono dimenticata della ricetta del cous cous, ci arrivero’ prima o poi..

    baci!! buona giornata!!

  5. accipicchia, esistono ancora i triops, ci feci un pensierino di metterli nella letterina di babbo natale qualche decina di anni fa 😀

I commenti sono chiusi.