LUI mi osserva

LUI mi guarda, LUI  vede i miei movimenti, nonostante la distanza e la sua concentrazione mi segue

Il Principino ormai mi vede distratta ed intenta a chiacchierare piuttosto che ad osservare la sua partita.

"Amore, ma io guardo quando la palla arriva da te e le vedo tutte le tue parate, i tuoi meravigliosi tuffi che ti libri nell’aria leggero e scattante"

Sguardo un po’ severo e di sbieco.

" emmmh…ok vorrà dire che guarderò anche un po’ di azioni ok?"

" sì, grazie mamma"

Che posso dire? cercherò di conversare senza girare troppo la testa in modo che non si noti che guardo solo la mia interlocutrice e che le mie labbra sembrino esternare un tifo moderato, ma continuo .

Il loro campionato è finito, adesso iniziano le litanie delle amichevoli.

Ieri c’è stata quella con la squadra dei suoi compagni di scuola, dove all’interno ci sono alcuni elementi grazie ai quali c’è stata la migrazione verso l’attuale società. La squadra di The prince li ha spettinati per bene e cosa più importante lui ha parato tutte le palle in particolare due abbastanza difficili, ne andava della sua tranquillità scolastica altrimenti nonostante la "nostra" vittoria alcuni l’avrebbero preso per i fondelli per l’unico eventuale goal, se goal doveva esserci che almeno fosse passato con l’altro portiere.

Un genitore degli altri, una persona molto intelligente gli ha urlato di lasciar passare almeno una palla, The prince ha risposto con un’ alzata di braccio a metà tra un saluto ed un vaacagher e la palla di lì non è passata…tiè

Sempre di più penso che il mondo del calcio sia un vero schifo, più passo il tempo a bordo campo in piedi, seduta nella panchina, nella tribuna, con il sole, con il freddo, umida di nebbia più ne sono convinta.

un-consiglio

Problema:

Agrimonia e Marito 14 anni fa giravano per negazi per scegliere l’arredamento del  loro futuro nido d’amore.

Scelsero per il loro salotto delle sedie in noce nazionale con seduta imbottita e rivestita di un splendente blu turchese che ad Agrimonia  piaceva tanto in contrasto al color noce.

Adesso dopo tanti anni di servizio la stoffa si è logorata essendo canetè si è sfilacciata.

I due si recano in negozio con la loro sedia e chiedono il preventivo per farle rifoderare, pensando di cavarsela con una cinquantina di euro ciascuna, essendo le sedie sei sembrava una cifra già norevole.

Invece ecco che il preventivo è di 70-90 euro a sedia! più un 150 euro di stoffa.

A noi si è aperta una voragine alla bocca dello stomaco oltre che al portafoglio.

Abbiamo guardato su internet sedie simili vengono vendute anche a 200 euro, però in un mobilificio ne abbiamo vista una che scontata costa 35 euro non ha la seduta in stoffa imbottita, ma in legno.

Ora il dubbio dei due giovani adulti è:

Rifoderare le sedie sperperando due rate di mutuo per il loro rifacimento o buttarci a pesce sulle sedie in legno?

sesso e naso tappato

Sabato mentre ero spiaggiata sulla sedia della parrucchiera ufficiosa per una veloce piega, facendo attenzione a non accavallare le gambe brandisco la prima rivista che mi capita ed ecco che in seconda pagina nelle notizie varie un articolo che  mi fa sorridere e mi spiega molte cose del mondo machile e soprattutto come curare il Marito nei suoi raffreddori che a volte diventano una piaga dell’umanità.

Copio ed incollo l’articolo dal sito che ha messo on line la notizia

Anche se lo studio in se ha destato qualche perplessità, la notizia merita di essere riportata!

Una serie di ricerche condotte in Iran , ha evidenziato come una buona “sessione di sesso” sia un vero toccasana per liberare il naso chiuso!

La notizia, apparsa su alcune riviste mediche di tutto il mondo, ha lasciato tutti un po’ sorpresi, più che per la notizia in se, per il fatto che tale studio sia stato condotto in Iran, dove il sesso è ancora un grosso tabù!

Stando a quanto viene riportato sulle riveste del settore, comunque, il rapporto sessuale e l’eiaculazione decongestionerebbe i vasi sanguigni, liberando quindi anche le narici.

Certo, come cura  decisamente più gradevole di un semplice spray nasale… ma come mai ai benefici delle donne non si accenna???

thesecret

Perdonami se ti cerco così

goffamente, dentro

di te.

Perdonami il dolore, qualche volta.

E’ che da te voglio estrarre

il tuo migliore tu.

Quello che non vedesti e che io vedo,

immerso nel tuo fondo, preziosissimo.

E afferrarlo

e tenerlo in alto come trattiene

l’albero l’ultima luce

che gli viene dal sole.

E allora tu

verresti a cercarlo, in alto.

Per raggiungerlo

alzata su di te, come ti voglio,

sfiorando appena il tuo passato

con le punte rosate dei tuoi piedi,

tutto il corpo in tensione d’ascesa

da te a te.

E allora al mio amore risponda

la creatura nuova che tu eri.

Pedro Salinas

Il petauro

No il petauro non è un dispensatore di "gas" ma un animaletto molto carino di cui non conoscevo l’esistenza. Ieri sera mentre tornavo a casa in auto avevo la radio come sempre sintonizzata su DEEJAY, ecco che i due conduttori parlano con una ragazza al telefono dei petauri dello zucchero.

Non avevo mai sentito parlare di questi animaletti, anche perchè avendo il limite dell’acquario come luogo animalesco non ci siamo mai posto il problema di girare per negozi di animali, che comunque mi fanno un pochino tristezza.

Beh! è carinissimo! e vi dirò che l’idea di avere questo "cosino" che mi plana sulle spalle non mi dispiacerebbe, però la ragazza al telefono ha detto di aver pagato 250euro la coppia, mi ha fatto un po’ sorridere la deejay che dice: "come un paio di scarpe"….emmh io quei soldi per le scarpe non li spendo e nemmeno per il petauro, certo però se dovessi vincere al lotto…

Esiste anche un sito a lui interamente dedicato "Il petauro dello zucchero" provate a buttargli un occhio

petauro

 

petauro1