vittoria

I gialloverdi battono neri stellati 5-1.

The prince dopo quattro partite è ancora a reti inviolate.

Ho guadagnato il giretto all’ipercoop dove ho comprato solo alcuni prodotti da Yves Rocher,  c’era la commessa insistente ed antipatica e così ho preso solo il necessario senza farmi tentare. Il Marito ha ringraziato. 

Nel negozio di abbigliamento di origine francese di cui non ricordo il nome c’erano dei bei maglioncini solo che non ho ancora fatto una selezione stagionale e quindi l’acquisto è rimandato.

L’idea era di fermarci all’iper e cenare al Burger King ( migliore del Mac), ma con nostra grande sorpresa l’hanno chiuso  , così tornati a casa ci siamo affidati al kebab e dopo esserci spazzolati i panini ecco che io cazzeggierò per il web e forse stirerò….i due uomini invece si stanno godendo il derby Torino-Juventus.

Il Marito è granata dalla nascita, the prince invece come avevo già spiegato non ha una vera e propria fede calcistica a parte la prima squadra della sua società e così mosso da buon cuore ha deciso "papi tifo con te il Torino sei contento?" Il Marito ringrazia commosso e così entrambi soffrono quasi in silenzio mangiandosi un ringo gelato.

Discorso a parte per alcuni genitori presenti alla partita dei bambini…..che gente rompicoglioni!!!! è proprio un ‘ambietaccio, però the prince era contento che io fossi presente così abbiamo fatto un patto : nelle partite importanti andrò anch’io a tifare ed inoltre mi ha ringraziato di non essere una di quelle "donne che si scaldano più degli uomini"…certo che se ci arriva un bambino di dieci anni! 

chiavi di ricerca e tattoo

Come in tanti blog, anche nel mio il simpatico shinystat mi delizia con  piccole informazioni chi arriva, cosa cerca, da dove arriva ecc ecc effettivamente è divertente a volte sapere perchè persone sudamericane,  canadesi,  di Forlì o di Brugherio arrivano nel mio blog. La cosa che salta algi occhi è che l’arrivo più gettonato si riferisce ad un vecchissimo post dello scorso anno in cui parlavo dell’idea di farmi un tatuaggio. Per chi se lo chiedesse il tatuaggio è presente ancora solo nella mia mente, forse per i miei primi quarant’anni potrei farmi questo regalo anche perchè il Marito non appoggia questa mia idea, anzi un po’ la deride e sommando il lato economico ecco che l’indecisione mi blocca, però ci sono ancora tre anni di tempo e chissà che nel prossimo post che parla di tatuaggi non ci sia presente la foto del mio futuro piede decorato.