foto torta con pesche ed amaretti

Ieri sera dopo aver completato la mia favolosa torta l’ho immortalata per i posteri, mi sono detta "voglio essere tentatrice oltre che con le parole anche con l’immagine"   di questa torta però ahimè (oppure meno male) non ne ho mangiata nemmeno una fetta, l’ho preparata per il Marito che l’ha portata sul lavoro insieme a due teglie di pizza, così è diventato miracolosamente un dolce molto light  Evelyn cara non so che dirti per le pesche fresche, è un’esperimento che puoi tentare a me la ricetta fu tramandata così, Emmegi provala è davvero buonissima e molto fresca, fu uno dei miei primi dolci preparati  quando non ero ancora sposata e sapevo cucinare solo uova e bistecche, la mia"dolcissima" mamma era molto scettica, ma una volta varcata la soglia con il mio abito bianco mi chiese la ricetta!!!

Torta con pesche ed amaretti

 

Annunci

Buon Dolce domenica

Torta di pesche ed amaretti

150gr.di farina, 170gr.di zucchero, 100gr.di burro, 2 uova intere, 100gr di amaretti, 1 scatola di pesche sciroppate, mezza bustina di lievito

Mescolare uova, zucchero e farina, unire il burro sciolto a bagnomaria (oppure microonde) quindi aggiungere un po’ di sciroppo delle pesche ed infine il lievito.

Preparare la tortiera mettendo un foglio di carta forno ed imburrando le pareti, mettere gli amaretti sbriciolati sul fondo, versare l’impasto, cuocere in forno pre-riscaldato a 160 per 40 minuti,dopo la cottura togliere dal forno girare la torta e sugli amaretti, aggiungere le pesche sciroppate tagliate a fettine,decorare a piacimento con alcuni amaretti e bagnare con il succo di pesche avanzato. Tenere in frigo il dolce, sarà rinfrescante ^_^

il piano bar

Vorrei tanto sapere chi ha inventato il piano bar, forse già l’intrattenimento degli antichi egizi può essere considerato tale? le varie danzatrici e suonatori che allietavano i colti greci precursori dei menestrelli medievali? e le prime orchestre rinascimentali anch’esse primi gruppi giovanili di suonatori per passione?, inoltre Mozart non era anch’ egli un suonatore da piano bar? certo molto geniale ma sempre intrattenitore, tutta la storia ne è colma, anche se forse l’apice del piano bar è stato nel western con la famosa scritta "non sparate sul pianista" ecco ai giorni nostri io proporrei di cambiarla in "non sparate sul pianista, ma su chi l’ha ingaggiato" . Non sono contro i vari"artisti" che il più delle volte hanno dei nomi anche un pò ridicoli per non parlare poi dei manifesti che pubblicizzano le loro serate, ma con i proprietari che colgono l’occasione di maggiorare il prezzo delle consumazioni; consumazione che non vedi l’ora di finire perchè a causa volume altissimo si è  impossibilitati ad intrattenere un minimo di conversazione decente senza far sapere a mezzo viale del perchè hai un callo che duole. Inoltre dopo un’inizio di repertorio con i classici Pausini ,Ramazzotti, Pezzali ecc ecc convergere sulla musica latina  quando seduti ai tavoli hai coppie di settantenni occupati a tenere in  mente i punti della briscola e nessuno ti considera nemmeno per accennare un giro di salsa mi sembra un pò svilente, insomma il tizio di solito viene piazzato nel cortile del bar oppure vicino all’ingresso con la sua mini tastiera che per il supporto tecnico di caricamento dei file si avvale della nasa per due ore e passa di musica strillante, e per la maggior parte del tempo non viene nè considerato e nemmeno applaudito, spero che il compenso ne valga la pena.

Da come avrete capito dal tono un pò acido, un bar vicino a casa mia si è procurato TUTTI I GIOVEDì SERA SERATA MUSICALE.

Ben arrivata estate.

p.s. mentre stavo scrivendo questo post è arrivato un "ramazzone" di pioggia ed il tizio sul più bello della "ariba…ariba…" ha smesso di suonare, ecco  ogni tanto la provvidenza fa capolino anche in  pianura

tw2005b-pianobarore 23.14 finita la pioggia il tizio ha ricominciato con Baila Morena…..

mi-fate-gli-auguri

Io nacqui 37 anni fa,  a quest’ora la mia mamma si era già abituata a me, oppure dormiva dopo la notte insonne che le feci fare, erano le ore 6,30 di un caldo 25 giugno e venni alla luce di 3,500 kg  con pelle chiara qualche capello biondo ed una voce tuonante, di cui il principino a volte saggia i decibel nascosti nelle mie corde vocali.

img_cake

Per voi una virtuale fetta di torta….

grazievorrei-dedicare

GRazie…grazie… mi sento un pò impreparata perchè non ho un’abito da red carpet, però ho le infradito dorate e quindi possono bastare…grazie  Origano grazie OriginalSte  grazie MaiaDesnuda  vorrei dedicare questi premi : a te mamma (che ancora adesso dopo quasi 14 anni di matrimonio mi chiedi se so pulire l’insalata ) a te papi (mister orto) senza il quale il mio conto spesa sarebbe molto più alto, a tutti i miei colleghi infinita fonte d’ispirazione per la sezione umanità varia, al Marito il quale dopo aver letto le motivazioni trattenendo a stento una risata mi ha chiesto se parlavate di me ( per cena scatoletta di tonno e pedalare  ) al mio principino adorato…bhe lui è il principino non serve dire altro….vorrei inoltre dedicare questi premi alla panettiera che da novembre non prende più i miei euro perchè ho la macchina del pane,  a mio fratello meccanico di fiducia che si occupa della mia adorata e vecchissima uno rap, dedico inoltre ancora il premio ad un vicino di casa  a cui non sfugge il più piccolo movimento di tutto il viale, sempre all’erta e vigile su tutto e tutti….

Ma tornando seri :

Grazie a Origano ed a OriginalSte per Arte y Pico

8ae8158cbcfb625f17046a2fe08a79f5

Ecco le regole:

  1. scegliere 5 blog che si considerano meritevoli di questo premio, per creatività, design e materiali particolari utilizzati, e che diano un contributo alla comunità dei blogger, indipendentemente dalla lingua! 

  2. ogni premio assegnato deve avere il nome dell’autore e il collegamento al suo blog, così che tutti lo possano visitare;

  3. ogni premiato deve esibire il premio e mettere il nome e il collegamento al blog di colui che ti ha premiato 

  4. il premiato deve mostrare il collegamento con il blog Arte y Pico dove nasce l’iniziativa
  5. pubblicare le regole.

ed ora l’ardua scelta:

Pralina ,non una donna, ma un’uragano di creatività, di un’ironia travolgente.

Stazione termini , ammirevole la sua vena creativa di racconti dedicati alle sue amiche, uno stile molto poetico ed anche un pò alla "Bambarèn" …dove il lieto fine è quasi sempre assicurato ed a volte persino una lacrimuccia…un’harmony virtuale

MaiaDesnuda , dolcissima amica, il suo blog intimista con le sue immagini sempre a tema sono un momento i cui fermarsi a riflettere ed a volte a rispecchiare i propri pensieri nei suoi.

Dodoc , i suoi girasoli e le belle immagini che lascia come saluto rendono allegro ogni blog che lui visita, i suoi post riprendono le notizie più curiose e divertenti provenienti da tutto il mondo.

Lucy  se vi piace conoscere i luoghi non turistici, ma quelli visitati con occhi semplici, il suo bog è quello che fa per voi.

Ed ora Ringrazio Maia per la sua dedica (sono anche un pò arrossita) e per il premio assegnatomi :

premioyi8

Come previsto dal regolamento del premio, chi lo riceve dovrebbe (anche non contestualmente con la propria nomination):

1) Scegliere 5 blog che si considerano meritevoli di questo premio, per creatività, design e materiali particolari utilizzati, che diano un contributo alla comunità dei blogger, indipendentemente dalla lingua!

2) Ogni premio assegnato deve avere il nome dell’autore e il collegamento al suo blog, così che tutti lo possono visitare.

3) Ogni premiato deve esibire il premio e mettere il nome e il collegamento al blog di colui che ti ha premiato.

4) pubblicare le regole.

i miei nominati sono:

Evelyndreams una donna e la sua bike alla conquista della montagna, una donna e le sue poesie, un’amica.

Marco lui non è di splinder, lui "blogga" per conto suo, memorabili furono i suoi bidet ^_* insegnamento importate per tutte noi mogli un pò distratte, ironico e divertente sa colpire nel segno con i post più brevi delle piattaforme web.

Blacksheep77 lei è sempre in viaggio e le sue compagne sono davvero uniche e particolari, il suo blog è arricchito con immagini che documentano ciò che i nostri nonn hanno vissuto

Orkaloca graffiante, ironica, un’uragano di idee, una creatrice di oggettistica da far invidia agli ingegneri della bialetti…è unica ed insuperabile,sa essere anche dolce e tenera ma attenzione non la si taglia con un grissino

Origano perchè ha deciso di rimanere con noi ed il suo blog anche senza i nomi "collegati" trasuda simpatia

ne metto uno più OriginalSte lei è mamma di Orka, da cotanta madre non poteva che nascere cotanta figlia

 Se siete arrivati a leggere fino a qui  vi regalo un mio personale appaluso ed uno me lo merito anch’io per aver partecipato a questa sorta di catena a cui di solito rifuggo, però alle persone che mi hanno nominato voglio virtualmente molto bene ed ho voluto rispondere perchè le stimo. ….nella lista a fianco ci sono anche altri nomi tutti da visitare