Pomeriggio proficuo

Prima di tutto vi scrivo che la squadra del principino ha perso la prima partita e vinto la seconda, quindi domani faranno le finali dal quarto all’ottavo posto, il principino è tornato a casa con la divisa dell’uomo fango  infatti nella sua area c’era una pozza di fango e considerato l’ulteriore pioggia scesa mentre giocavano vi lasci immaginare cosa non sono i suoi pantaloni.

Comunque oggi ho spolverato tutto anche i Bionicle del principino e dato abitabilità alla sua camera, a sua discolpa devo dire che non ho trovato nessun calzino sotto il letto o in altri angoli. Sul tardi presa da improvvisa vena creativa ecco prendo spunto dal sito Kucinare.it (link a fianco) e mi cimento con la MdP nella preparazione dei panini, sì perchè per adesso ho sempre preparato solo il pan bauletto, ma oggi la svolta e quindi ricetta classica con farina molino spadoni: 280ml di acqua, due cucchiai di olio e.v.o.350gr farina binaca spadoni e 150gr di rimacinata di semola grano duro e bustina di lievito. programma solo lievitazione, finito il programma ho infarinato il piano della cucina ho versato la palla lievitata e da qui ho preparato dei piccoli panini che ho appoggiato sulla teglia del forno già pronta con la carta forno, ho coperto con uno strofinaccio e sistemato a nanna nel forno spento, una ragazza del sito diceva di aver acceso la luce in modo che ci fosse un’ambiente più caldo e considerando la giornata di oggi ho seguito il suo consiglio, ho lasciato lievitare un’altra ora, poi ho tirato fuori la teglia ho scaldato il forno a 220 gradi regolato il timer a 25 minuti ed ecco il risultato:

Panini MdP

  Il Marito ed il principino li hanno imbottiti con della "bologna" (mortazza) ed erano entusiasti del sapore e della croccantezza.

Annunci

dubbio casalingo

Il dilemma era : andare ad assistere alle partite del principino, impegnato in una due giorni di torneo oppure rimanere a casa in versione casalinga disperata sepolta da cadaveri di acari, vapori e pieghe ostinate.

L’ago della bilancia è stato il tempo inclemente che sta flagellando lomellina e dintorni, sono rimasta in casa a riordinare e con l’occasione buttare un borsone di vecchi giochi e scarpette da calcio ormai buone per i puffi che però il principino nostalgico non voleva gettare (tutto sua mamma), io ed il Marito confidiamo nell’oblio dei ricordi e nella marea di cose stipate nel sottotetto.

Ora che mi sono auto convinta di aver fatto la scelta giusta ed aver scazzeggiato un pò per il web, vado a riordinare e a far fruttare la mia scusa per la bigiatura delle partite, comunque come madre spettatrice allo stadio ci andrò domani per le finali del torneo

Io : Quanti goal devono farti?

Principino : zero

a voce più alta

-Quanti goal devono farti?

– ZERO

a voce ancora più alta

-Quanti goal devono farti?

-ZERO!!!!

Questo è il nostro rituale pre-partita, sembra che funzioni è da parecchio che la sua porta è inviolata.