s-cresima

Siamo reduci dalla giornata di festeggiamento della Cresima di nostra nipote.C’è stato un fuori programma nella cerimonia, il Vescovo prima di dare la benedizione finale a chiamato a caso quattro ragazzi ed ha posto loro domande sul significato della Cresima e altre sempre inerenti al catechismo, ci ha fatto sorridere quando ha sottolineato che alcuni ragazzi rimasti nel banco avevano l’espressione “questa risposta la sapevo” ed altri invece più numerosi “meno male che non ha chiamato me”, ammetto che è stato un momento umano di tutta la cerimonia che come al solito rispetta i canoni previsti dalle regole di celebrazione. Foto e fotine rituali e poi tutti verso il ristorante dove la cortesia e la professionalità sono alte e soprattutto la cucina è davvero ottima, se capitate in zona vi consiglio di provare i risotti, hanno un qualcosa di paradisiaco e provocheranno un’estasi gustativa, comunque tutti  i piatti sono meritevoli di attenzione, per oggi la dieta è stata accantonata anzi ho fatto il bis di dolce, mia nipote aveva scelto la crostata di frutta per la sua festa, ma visto che era disponibile anche un’assaggio di tartufata no ho saputo dire di no ed anzi dopo di me anche altri mi hano seguito nella degustazione. La nostra amata nipote era raggiante e felice della sua festa e contenta dei regali ricevuti, vederla passare a distribuire le bomboniere ed i confetti con gli occhi sorridenti rendeva felici anche noi che le vogliamo un bene immenso.

Per fortuna non era una giornata caldissima e non ho sofferto all’interno della mia camicia

Annunci

10 pensieri riguardo “s-cresima

  1. Sarà che sono un orso…ma queste feste di cresima , battesimo, ecc..non mi entusiasmano……

    Ciao!

  2. La cresima è un momento davvero importantissimo per un cristiano. Essere effusi dallo Spirito Santo per chi ci crede ha un valore inestimabile.
    Un saluto e buon inizio di settimana.
    Giò

  3. qui invece sabato per il matrimonio pomeriggio caldissimo e ascella commossa!!!
    🙂
    Ketty

  4. Se capito dalle tue parti provo il Vecchio Mulino.
    Cmq hai fatto benissimo ad approfittarne e a fare il bis di dolce. L’avrei fatto anch’io. E poi si trattava di un’occasione speciale.
    🙂
    Besosss. buona serata,
    Lorenza

  5. la cosa dei risotti come si fanno dalle tue parti per me è un mistero perchè sono veramente tutta un’altra cosa… ricette segrete da svelare? Io ci ho provato :P…

  6. Mi son sempre piaciuti questi festeggiamenti e 2 anni fa ho anche fatto da madrina ad una cresima.
    Ti auguro una serena giornata!

  7. un memento importante per chi si avvicina a questo sacramento con fede…io domenica scorsa invece sono stato ad una comunione!

    un sereno fine settimana

  8. @ marco a me piacciono tanto e poi mi vengono subito gli occhi lucidi
    @Giò, penso che se anche uno non crede a vedere questi bimbi commossi, qualcosa dentro si smuove comunque fosse anche solo un retaggio infantile
    @Ketty l’espressione “ascella commossa” è meravigliosa te la rubo per usarla.
    @Origano, i risotti sono davvero superlativi e la panissa poi la portano proprio dentro il paiolo di rame….goduria assoluta
    @ Viola, io sono una vorace mangiatrice di risotti, ma non sono capace di cucinarli, mi stufo subito di girare, Il Marito è l’addetto al riso e non si schioda finchè non è cotto e poi lo lascia riposare cinque minuti…altro non ti so dire

I commenti sono chiusi.