pigrizia

Qualche mese fa avevo ripreso con il reiki poichè il timore di avere un serio problema di tiroide mi aveva fatto prendere in considerazione tutte le ipotesi di possibile benessere, passato il momento passata anche la voglia di praticare reiki, però in effetti a pensarci bene mi sentivo più grintosa oppure è solo suggestione? forse è così però quasi quasi ricomincio.

Mi sono ricordata di quando la mia ex masterReiki  diceva che NON bisogna usare reiki solo quando se ne ha bisogno, perchè così vuol dire essere oppurtunisti….ok sono un’opportunista, ma chi non lo é?

dormire

10 pensieri riguardo “pigrizia

  1. Attualmente per me è difficile spiegarti cos’è il reiki, posso dirti che la definizione classica è tecnica energetica. Ho avuto un’esperienza non positiva da cui per via di questo indottrinamento da me rifiutato una persona che pensavo amica si è allontanata, tanti purtroppo la “vendono” come un qualcosa di esoterico, secondo me a livell incoscio agisce perchè rilassa e ti permette nel tempo dell’autotrattamento di ascoltare il tuo corpo, non rinnego il reiki e sono contenta di aver fatto questa esperienza.
    Inoltre adesso ho visto che altre persone tipo Orka o Markreiki vivono questa tecnica in modo molto più terreno e meno buttato sul corpo astrale o sul vedere situazioni passate o future o addirittura continuare a leggere segnali anche anche sulla caduta di una fetta di pane imburrato

  2. Un pò opportunisti lo siamo tutti……sopratutto nel momento del bisogno.
    Non mi sono mai avvicinato al reiki ma lo ha fatto una mia ex compagna che essendo naturopata e fà terapie con i fiori di bach era molto interessata alla cosa.
    La sua esperienza è stata negativa purtroppo come dici tu molti lo usano solo a scopo di lucro ma non tutti.
    Grazie per essere passata dalle mie parti…….io non penso che il mare d’inverno sia triste……anzi mi regala momenti intimi con me stesso che d’estate mi posso scordare….
    Ciao.
    Andrea.

  3. agrimonia, quel che tante persone non comprendono è che reiki una volta che hai fatto le attivazioni è con te in ogni momento della vita.
    Certo quando si ha bisogno per un malessere si ricorre ad esso piu coscentemente ma ogni volta che hai bisogno di energia puoi accedere al Reiki anche inconsciamente.

    Certo a farlo coscentemente ti sembra che ti dia di più, ma questo solo perchè stai facendo qualcosa in piena consapevolezza.
    E se reiki ti fa star bene, è davvero così importante sapere se è autosuggestione o no? Secondo me no, perchè lo scopo del tutto è ritrovare il “benessere psicofisico” e se il benessere c’è, chi se ne frega se è energia universale o autosuggestione.

    Io personalmente credo assolutamente che sia energia universale, ma in ogni caso cio che di bello c’è nel reiki è che comunque tu lo veda, lui funziona.

    Come ti ho gia detto, ti è capitato di incontrare le persone sbagliate, ma non assimilare il reiki ai reikisti. Se hai voglia, se il reiki ti chiama, come sta facendo o non avresti messo questo post, praticalo. Senza preconcetti, perchè il reiki in ogni caso è una buona energia che ti puo dar tantissimo. Cerca di rientrare in contatto con lui capendo cos’è reiki per TE, come TU lo senti e vedi.
    Fai tesoro dell’esperienza con le brutte persone, ma non fermarti li, vai a vanti ^_^

    un bacione!

  4. @Orka devo trovare l’energia per avere l’energia reiki ^_* sono troppo una pigrona…lo so che devo scindere le persone dal reiki, a volte ci riesco ma altre volte quando incrocio questa persona mi fa davvero male e soprattutto perchè sono sicura che pensi a me come ad una che a perso l’occasione per cambiare in occasione del 2012 (di cui saprai tutto)

  5. il 2012? ma certo! la data mistica in cui l’umanità vedrà la luce, e il McDonald inaugurerà il FineDelMondo McMenu (grande, grazie!)

    Ma tu lascia che quella persona pensi cio che vuole, alla fine cosa ti cambia? nulla ^_^

    un bacione

  6. “Mi sono ricordata di quando la mia ex masterReiki diceva che NON bisogna usare reiki solo quando se ne ha bisogno, perchè così vuol dire essere oppurtunisti”.
    Bella ‘Master’ ti sei beccata…Di quelle che inculcano il senso di colpa, che sviluppano il concetto di ‘peccato’ ed ‘espiazione’. Ricorda chi predica la religione non come amore e gioia ma come un incubo legato a castighi divini e divieti unodopolaltro…
    Dimenticala e ricostruisciti un rapporto genuino e spontaneo con il Reiki e con il tuo modo di praticarlo e di viverlo. Tutto scorrerà per il verso giusto; grazie a Dio l’energia universale va oltre i miseri maestrucoli che si ritengono semidei, ma sono solo dei farlocchi ;).

  7. Il 2012 !!!! Caspita, l’anno della Luce ! Mi hai ricordato che devo pagare la bolletta dell’ Enel :))

I commenti sono chiusi.