Homo spalatorum

uomo al lavoro

L’homo spalatorum per dedicarsi al lavoro per cui è stato geneticamente progettato ha bisogno di un cappuccino preparato con la mukka, una fetta di pandoro, cinque biscotti "macine" un bel bicchiere di spremuta d’arancie tarocco ed una donna convincitorum che lo spinge  dolcemente fuori in cortile

4 pensieri riguardo “Homo spalatorum

  1. Amato e coccolato all’inverosimile..il mio invece si è alzato presto ed ha spalato senza tante pretese finchè noi ci strapazzavamo di sogni nel tepore del piumino.

  2. Ciao,
    Qui neve non ne abbiamo vista ancora, chissà se viene quest’anno, il clima è mite e dolce quest’anno.
    In gran ritardo perdonami, non ho scusanti, tanti auguri di buon anno

  3. ecco com’è che invece a me è toccato fal da donna spalatorum? :p
    ahh son troppo buona io ^_^

  4. Beh direi che si accontenta di poco il signorino!!
    Ma insomma quanta neve è scesa? Buona domenica

I commenti sono chiusi.