tradizioni famigliari

Tra me ed il Marito c’è solo un’anno di differenza di età anagrafica e quindi abbiamo condiviso da bambini le stesse emozioni e gli stessi programmi, così ogni tanto paragoniamo quello che ci piaceva con quello che piace adesso al principino. Alcuni cartoni li trovo un pò stupidi anche per via del disegno oltre che per la storia che sussiste in strane lotte e canzoncine, ma poi vedendo che non provocano danni e lui è comunque un bambino interessato anche a quarck glieli lascio guardare. La svolta qualche setttimana fa, tramite amici ci siamo trovati tra le mani la serie completa di Goldrake, ecco vi posso dire che l’emozione era davvero tanta, poter rivedere quel figo di Hactarus (hai tempi lo vedevo così bello!) e la gatta morta di Venusia ha provocato in me e nel Marito un’attacco di nostalgia e soprattutto una domanda : Piacerà al piccolo principe? gli piacerà un programma dell’infanzia dei suoi genitori (parole sue!)

La risposta è stata SI’, si è appassionato anche lui a Goldrake e non c’è niente di più famigliare e caldo che stare tutti e tre sul divano a fare il tifo per il nostro eroe, certo i suoi amici lo guardano un pò straniti quando lui disegna il robot nell’album, però è anche da queste piccole cose che le radici famigliari diventano più salde.

hactarus