lincantatore

Stasera vorrei parlare di una persona molto piena di sè stessa.

E’ di sesso maschile, ed ha un’egocentrismo che sfiora l’inverosimile, pensa che il mondo gli debba girare attorno solo perchè ha una buona dialettica e riesce ad incantare chi lo conosce da poco. Questa persona lavora in modo subdolo perchè si rompa l’armonia tra le persone, riporta frasi smozzicate oppure cambia il senso delle parole cambiandole come più gli conviene. Ama sentirsi al centro dell’attenzione e s’illude di essere la persona di cui molti vorrebbero essere amico, certo i "ruffiani" ci sono, quelli che offrono il caffè, quelli che lo aggiornano su ogni novità a pettegolezzo in modo da offrirgli lo spunto per elaborare nuovi piani da incrociare sulle teste dei malcapitati. Certo "loro" ci sono, ma ci siamo anche "noi" che non crediamo che lui sia fondamentale, che sappiamo bene come lui sia subdolo e meschino e che non ci sentiamo importanti se ci rende partecipe di una confidenza o di un’invito a cena, perchè "noi" la giacca l’abbiamo abbottonata davanti e non cadiamo alle prime moine, lui lo sa di non poter comprarci di non poter averci tutti ai suoi piedi e per questo rosica e anche tanto, ma dovrebbe saperlo che nel mondo lui è solo uno dei tanti furbi e noi delle poche persone che usano la propria testa pensante.

gamble