casi umani

Nella ditta in cui lavoro ho ben cinquanta colleghi con una varietà di personaggi che vanno dal normale allo sfigato, dalla finta dama di carità alla pettegola.
Oggi vorrei parlare di colei che reputo un’esempio degno di studi universitari di come la nostra specie possa bloccarsi nell’evoluzione. La sua età si aggira sui cinquant’anni ma fisicamente ne dimostra almeno settanta, il fatto curioso è che ne dimostrava settanta già quindici anni fa nel periodo in cui ho avuto il dispiacere di fare la sua conoscenza. Questa signora è davvero particolare sembra che respiri appena, lavora a fatica e tutte le sue energie sono concentrate nel pettegolezzo e nel mostrarsi fintamente compassionevole dove a volte raggiunge il ridicolo senza rendersene conto. Però se si ha la fortuna di vederla al di fuori dell’ambiente lavorativo lei scorazza energicamente con la sua bicicletta in lungo ed in largo facendo sosta in più negozi possibili per raccogliere notizie e pettegolezzi. L’unico modo per togliersi di dosso il suo finto buonismo e cercare di offenderla in modo che lei non rivolga più la parola e così da poter vivere tranquillamente le gionate lavorativa senza il suo alito pesante

Annunci

un giorno di pioggia

Piove.

Nelle verdi risaie piove copiosamente.

Non esiste più il "mare a quadretti", ma una distesa verde somigliante ad un soffice prato.

Sono le piantine di riso che ormai sono spuntate e che accompagnano il loro arrivo con un numero disarmante di odiose zanzare…

Benvenuti in pianura padana